Elezioni in Portogallo: vince il presidente uscente moderato

Ecco le prospettive per il Portogallo dopo le elezioni.

0
543
Elezioni in Portogallo

Le elezioni in Portogallo hanno visto la conferma nella carica di Presidente di Marcelo Rebelo de Sousa, che ha vinto con il 61% dei voti. In seguito alla vittoria, ha pronunciato il suo discorso a Lisbona.

Di che tipo di vittoria si parla per le elezioni in Portogallo?

Il presidente di centrodestra del Portogallo, Marcelo Rebelo de Sousa, ha vinto la rielezione dopo un sondaggio svoltosi al culmine della crisi del coronavirus del paese. Anche il candidato di estrema destra André Ventura ha ottenuto molti nuovi consensi, posizionandosi al terzo posto dopo la socialista Ana Gomes.

Affluenza bassa

Rebelo de Sousa, che era ampiamente quotato per la vittoria di un altro mandato, ha preso il 60,7% dei voti. L’affluenza è stata però molto bassa, intorno al 40%, tuttavia i timori che le astensioni potessero superare il 70% non sono stati confermati. La sfidante socialista Ana Gomes, arrivata seconda, ha ottenuto il 12,9% dei voti.

L’estrema destra di Ventura

Il 38enne fondatore del partito populista di destra Chega (che significa “Basta” in portoghese) aveva detto di essere in corsa per “schiacciare la sinistra”. Il Portogallo non ha finora visto la stessa ondata anti-establishment della destra che ha ridisegnato il panorama politico in alcune delle nazioni UE più grandi negli ultimi anni. Tuttavia, ha comunque visto un aumento della violenza contro gli immigrati. Ventura (alleato della francese Marine Le Pen e dell’italiano Matteo Salvini) si è assicurato il primo e unico seggio parlamentare del suo partito alle elezioni legislative del 2019, ottenendo il sostegno di 70.000 elettori (1,3%). Alle elezioni presidenziali di domenica scorsa ha però raccolto l’11,9%, ovvero quasi 500.000 voti. Un aumento significativo. “Per la prima volta un partito apertamente anti-sistema ha sconvolto la destra tradizionale, con quasi mezzo milione di voti”: queste le sue parole.

Elezioni in Portogallo: le prerogativa di Rebelo de Sousa

Nel suo discorso di vittoria Rebelo de Sousa si è impegnato a fare della lotta al coronavirus la sua “prima priorità”. Il tasso di decessi è il più alto al mondo in proporzione alla sua popolazione di oltre 10 milioni, secondo un conteggio AFP basato su dati governativi. I sondaggi d’opinione avevano indicato una vittoria al primo turno per Rebelo de Sousa. Si tratta di un ex commentatore politico noto per alcuni suoi momenti di generosità e altruismo, come condividere un pasto con i senzatetto e tuffarsi in mare per aiutare le ragazze la cui canoa si era capovolta.

Il diritto di voto

Nella capitale, Lisbona, gli elettori hanno fatto la fila fuori dai seggi elettorali e sono stati ammessi uno ad uno in base alle regole di distanziamento sociale. Un elettore, l’architetto Jose Barra, 54 anni, ha detto all’AFP: “Niente mi avrebbe impedito di votare, ma penso che a scoraggiare gli anziani, ad esempio, siano il virus e le code”.


World travel awards 2020 per l’Europa: il Portogallo è il paese leader

Crociera in Portogallo: perché dovresti prenotare subito?

5G, il Portogallo esclude l’utilizzo delle reti Huawei