Con il 99,25% dei voti contati, alle Elezioni Europee in Polonia, il partito di Legge e Giustizia (PiS) ha avuto il 45,57% dei voti, mentre il suo rivale, l’Alleanza Europea dei Partiti di Opposizione, ha avuto il 38,29%. Sempre secondo i dati diffusi dalla Commissione elettorale nazionale, il gruppo Wiosna (Spring), apparso solo di recente nella politica polacca, è arrivato terzo alle elezioni di domenica con il 6,04%. Nessun altro gruppo ha superato la soglia del 5% necessaria per entrare nel Parlamento europeo secondo le regole elettorali polacche.

Un exit poll aveva indicato una vittoria meno convincente per i conservatori al potere in Polonia. L’affluenza è stata del 45,61%, il più alto finora in un ballottaggio del Parlamento europeo in Polonia. I polacchi sono andati alle urne per scegliere 52 deputati al Parlamento europeo, l’istituzione parlamentare dell’Unione europea eletta direttamente, a cui il paese ha aderito nel 2004. Il voto di domenica è stato un test chiave per i partiti politici polacchi in vista delle elezioni parlamentari in autunno.

La grande vittoria del Pis in Polonia è parte di un crescente coro di populisti che, in Europa, condividono l’obiettivo generale di restituire il potere agli stati membri dell’UE e limiti rigorosi all’immigrazione.

Fonte Reuters.com

Condividi e seguici nei social
error

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here