Elezioni Comunali 2020 Sardegna: testa a testa centro destra e liste civiche

Al ballottaggio Porto Torres, Quartu e Nuoro. Il Pd perde quota, il M5S crolla, mentre testa a testa tra centro destra e liste civiche autonome.

0
284
referendum in Svizzera

Il 25 e 26 ottobre si è votato in 156 comuni della Sardegna. Le elezioni comunali 2020 in Sardegna vedono un testa a testa tra centro destra e liste civiche. Il Pd va male e i 5 stelle crollano, arrivando in coda in tutti i principali comuni. Si è votato per lo più nei piccoli comuni con meno di 5mila abitanti, su un totale di 377 presenti nell’isola. Quattro i centri con più di 15mila abitanti e tre di loro sono già ai ballottaggi.

Bisognerà attendere l’8 e il 9 novembre per incoronare i nuovi sindaci scelti nelle città di Nuoro, Quartu e Porto Torres. Proprio qui è stata bocciata dagli elettori la scelta della riconferma del sindaco uscente del M5s, nonostante la vittoria con cifre bulgare di 5 anni fa. Tra gli sconfitti di questo primo turno anche il Pd. Il centro destra avanza anche se non sfonda, mentre tengono le liste civiche con spinte autonome.

Risultati a Nuoro, Quartu e Porto Torres: elezioni comunali 2020 Sardegna

A Nuoro la prossima sfida sarà tra il candidato uscente Andrea Soddu di area centro sinistra, sostenuto da quattro liste civiche e il candidato del centro destra Pietro Sanna. Quest’ultimo appoggiato dai partiti della Lega, Fratelli d’Italia, Riformisti, una civica e Psd’Az. A scrutinio non ancora concluso nessuno dei due supera il 30%. Al terzo posto il candidato del Pd Carlo Prevosto, che già si lancia per sostenere Soddu. Fanalino di coda per il M5s con Alessandro Murgia.

Chi fine ha fatto il M5s a Porto Torres?

Niente da fare neppure a Porto Torres, dove il sindaco uscente Sean Wheeler cinque anni fa aveva ottenuto una vittoria schiacciante al 72% sul candidato dem. Qui si potrebbe tornare ad una classifica sfida tra centro destra e centro sinistra. Se da una parte è quasi certo il nome di Alessandro Pantaleo del centro destra, dall’altra la sfida sembra aperta tra Massimo Mulas del Pd e Franco Satta, a capo di una lista autonoma.

La stessa coalizione del centro destra sostiene a Quartu Sant’Elena Christian Stevelli, imprenditore e consulente del presidente della regione Solinas. Sarà lui a sfidare Sergio Milia, volto noto della politica, con le sei liste civiche di appoggio di area centro sinistra.

Intanto il presidente della Regione Solinas prepara l’ordinanza con stop a bar e ristoranti alle 23 e didattica a distanza al 100% per le scuole superiori. Si è già mossa in questo senso la provincia di Bolzano, dall’altra parte dell’Italia. Qui da lunedì è già in vigore un’ordinanza che prevede la chiusura anticipata di bar e ristoranti alle 20 e alle 22.

Commenti