Elezioni Brasile: la disinformazione è un fattore importante

0
330
Elezioni Brasile

Si avvicinano le elezioni in Brasile e la disinformazione sta diventando un fattore importante nella scelta del futuro presidente. Negli ultimi tempi, le fake news sono aumentate, soprattutto quelle che circolano sui social media.

Elezioni Brasile: la disinformazione entra nel dibattito

A tre mesi dalle elezioni presidenziali brasiliane, la disinformazione sui due principali candidati, il presidente Jair Bolsonaro e il suo rivale Luiz Inacio Lula da Silva, sta avendo un forte impatto sulla scelta degli elettori. Le numerose fake news, che circolano principalmente suoi social media, stanno diventando il fattore più importante per le prossime elezioni. In rete ormai circola un’enorme quantità di false notizie che vanno dalla pandemia di coronavirus al sistema elettorale. Già le elezioni del 2018 erano state caratterizzate da grandi quantità di informazioni false e fuorvianti, soprattutto su WhatsApp. Secondo gli esperti, la disinformazione è utilizzata per creare dubbi nell’elettore. Secondo diversi specialisti della comunicazione, una delle strategie del complesso scenario della disinformazione è generare dubbi nell’utente dei social media, mescolando le cose così tanto che l’utente non sa di chi fidarsi.  

Creare sfiducia nei sondaggi

Gli ultimi sondaggi mostrano che Lula è in vantaggio con il 47% rispetto al 28% del presidente Bolsonaro. Dopo la pubblicazione del sondaggio, è iniziata una campagna di disinformazione che prende di mira quei sondaggi nel tentativo di ridurre la fiducia del pubblico nei sondaggisti. Un video che apparentemente mostra i tifosi brasiliani che cantano “Lula, ladro!” in uno stadio pieno ha iniziato a fare il giro di recente ed è stato visto più di 100.000 volte su una sola piattaforma insieme alla domanda: “È questo il leader del sondaggio d’opinione?”. Tuttavia l’audio è stato modificato utilizzando uno strumento su TikTok.

La disinformazione sta distruggendo il dibattito razionale

Il supremo tribunale elettorale del Brasile ha affermato che “informazioni false o fuori contesto influiscono sui giudizi di valore, facendo decidere alle persone sulla base di preconcetti errati“. Gli esperti ritengono che la disinformazione stia distruggendo il dibattito razionale della società e stia facendo prevalere l’odio sul dibattito politico. Secondo gli esperti, il problema è che la disinformazione sofisticata dura e probabilmente permane in alcuni settori della società.  


Leggi anche: Brasile: sostenitori di Bolsonaro protestano contro voto elettronico