Elena Grigatti: l’istantismo libero da ogni convenzione e schema

0
591
Elena Grigatti

Elena Grigatti elabora frammenti di spirito. il suo istantismo è libero da schemi, pegiudizio, calcoli, appartenenze e accondiscendenze. Lei si ferma soltanto se qual morso che lo stomaco regala alle foto impregna quell’istante.

Elena Grigatti: la giovane erede di Sandro Giordano?

Beh! spero che la nostra amica ne sia felice e lusingata, del resto quando mi trovo di fronte le foto di Sandro Giordano, io mi paralizzo di istantanea profondità. “Così vagai eremo dei miei esseri in uno, posto, scomposto e riposto nel mio cercare qualcosa che avviene per sua scelta. Qualcosa che si reclama da solo lo spazio che occupa. Muto dei suoi elementi descrittivi, regala i miei sensi all’occhio di un solo istante. Quell’istante che non ha ragione, che non ha essere, ma ferma il suo divenire per regalarmi il suo dover essere per me. Ogni sua frazione è visibile nel suo attimo che sembra senza eternità, perchè forse anche questa potrebbe andargli stretta. Non devo far altro che lasciare il mio occhio governar il mio tutto: itante in cui l’eremo dei miei segreti prende forma“. Milady Grigatti si lascia catturare dal suo stesso spirito, e ci sono scatti che lasciano tremar la mano sull’articolo. Non sono tristi: sono solitari. Non sono oscuri: sembra sempre autunno, novembre forse. Qualcosa che si impossessa di uno spirito che attende un attimo passato e lo guarda, come a dire: io c’ero.

La mano che docile

Non forza nulla, non ti chiede pose, o finzioni. Le foto di Elena Grigatti attendono solo quello che l’essenza intorno a lei può regalarle. Come un’immediatezza rubata al legittimo proprietario. Quello che vi consiglio è andare sul suo istantgram, l’unica galleria per ora scelta dall’artista. Mettete in cuffia The horse whisperer-Ranchers wife, e gustatevi il viaggio. Estremo, etereo, silenzioso attimo di essenza. Brava… signorina Elena Grigatti!