Effetto vaccino antiCovid: in Italia drastico calo dei ricoveri

0
702
Effetto vaccino antiCovid

Che cosa sia il Covid-19 lo abbiamo tutti ben chiaro. Il vaccino, quella soluzione che venne trovata tempo fa per il vaiolo, si è rivelata utile anche ai giorni nostri. Senza di esso oggi staremmo ancora combattendo contro questa terribile malattia. Perciò l’importanza delle vaccinazioni è quindi ben evidente, in questo caso più che mai. Vaccinando una popolazione intera contro un virus, infatti, si riduce progressivamente la circolazione di tale agente infettivo. Fino a impedirla completamente. Più il virus circola, per una copertura vaccinale non ottimale in tutte le fasce di età e/o per il non rispetto delle restrizioni, maggiore è il rischio che sia trasmesso. A quei soggetti a rischio di malattia severa. E favorire il fenomeno della comparsa di nuove varianti. L’effetto del vaccino antiCovid quando somministrato con l’intero ciclo, protegge all’88% la popolazione dall’infezione e il 97% dal ricovero in terapia intensiva.

Effetto vaccino antiCovid: quali sono i dati?

La vaccinazione in Italia procede spedita. Ha raggiunto gran parte della popolazione. Siamo arrivati, all’85,76% di prime dosi sopra i 12 anni di età e all’81,55% di persone che hanno completato il ciclo vaccinale sempre sopra i 12 anni. Mentre per quanto riguarda le nuove infezioni, i ricoveri e decessi, la maggior parte dei casi notificati negli ultimi 30 giorni in Italia sono stati diagnosticati in persone non vaccinate. Pertanto si osserva una forte riduzione del rischio di infezione da virus SARS-Cov-2 nelle persone che hanno competato il ciclo vaccinale. Rispetto a quelle non vaccinate. Perciò l‘impatto del vaccino è del 77% per la diagnosi, il 93% per l’ospedalizzazione, e il 95% per i ricoveri in terapia intensiva e per i decessi. Il quadro varia nei diversi Paesi Membri. Difatti un incremento dei casi si è registrato nel Paesi dell’Est Europa. Con bassi tassi di vaccinazione.

L’efficacia del vaccino

La vaccinazione è indiscutibilmente tra le scoperte mediche più importanti. Purtroppo sempre più persone ritengono che metta a rischio la nostra salute anziché tutelarla. Difatti i social pullulano di fake news e di negazionisti. Quante volte abbiamo sentito dire del 5G, dell’iniezione dei chip all’interno del nostro corpo, di Bill Gates di Satana e delle ambulanze vuote? Tutte idiozie. In quanto i numeri se letti correttamente, ribadiscono quanto la vaccinazione sia efficace. L’incidenza (intesa come il rapporto tra il numero dei casi e la popolazione) di infezioni, ospedalizzazioni e decessi è circa dieci volte più bassa nei vaccinati rispetto ai non vaccinati. Gli over 60 non vaccinati, rispetto ai coetanei che hanno completato il ciclo vaccinale, rischiano 4 volte di più il contagio9 volte di più il ricovero, 17 volte di più di finire in terapia intensiva. E 10 volte di più il decesso.

Alcuni dati sull’effetto del vaccino antiCovid

Secondo quanto emerge dal bollettino della Protezione Civile e ministero della Salute di oggi 21 ottobre, nelle ultime 24 ore in Italia i nuovi casi di coronavirus sono stati 3.794. E 36 i decessi. 574.671 tamponi processati nelle ultime 24 ore con un indice positività allo 0,66%. Mentre sono 2.439 i ricoverati con sintomi, 25 in meno da ieri. I pazienti in terapia intensiva sono 356, uno in più da ieri. I guariti sono 3.673, e infine i positivi in ne sono 73.750.