Educazione alimentare a scuola: la frutta a metà mattina riduce il consumo di merendine e gli sprechi a pranzo

0
1088


 

L’educazione alimentare approda nelle scuole, partendo dai più piccini e coinvolgendo genitori e insegnanti. È questo l’esperimento di Milano Ristorazione messo in atto nelle scuole elementari grazie al progetto “Frutta a metà mattina”, che ha dimostrato come il consumo di frutta durante l’intervallo riduce il consumo di merendine ma non solo. Negli istituti che hanno aderito al progetto, infatti, gli avanzi del pranzo si sono fortemente ridotti.

Da settembre l’esperimento ha coinvolto 76 scuole primarie con 21 500 bambini. È stato registrato un aumento del consumo di frutta del 15%, con una preferenza di banana e uva, seguite dalla mela e in ultimo arancia e pera.

I bambini preferiscono mangiare la frutta durante l’intervallo anziché a fine pasto e questo li fa arrivare all’ora di pranzo con la giusta fame, riducendo così gli sprechi.

L’azienda afferma : “C’è una progressiva minore abitudine al consumo di merendine registrata con soddisfazione da insegnanti e genitori”. L’obiettivo è coinvolgere un numero crescente di scuole portando avanti un progetto di educazione al gusto e alla salute. È per questo che Milano Ristorazione ha deciso di investire in questa importante impresa.