EDIMBURGO RIABBRACCIA IL TEATRO REGIO

0
256

Edimburgo: luogo meraviglioso per un Festival importante.
Il primoEdinburgh International Festival risale al 1947, in un primo dopoguerra che ancora si leniva le
ferite di una guerra lunga e profonda.
Ora, 70 anni dopo, il Festival offre al teatro tutto il meglio che il palcoscenico può proporre, dando alla
luce a numerose altre rassegne che hanno reso più vitali, solari ed entusiasmanti le ultime settimane di agosto.
La presenza del Teatro Regio, preparata con anni di lavoro e otto mila email, è l’orgoglio della tournèe:
presenterà 3 capolavori in 8 date, dal 18 al 27 agosto, tutte dirette da Gianandrea Noseda, con lui 287 persone e 9 container che hanno trasportato via mare, costumi e scenografie.
Noseda non è nuovo a questo Festival: nel 2014, infatti, diresse orchestra e coro del Teatro Regio nel
“Guglielmo Tell” di Rossini in forma di concerto.
Al tempo, fu un onore, ma essere nuovamente invitati per farci ritorno, sottolinea un gradimento di altissimo livello.
Grande l’innovazione della regista Emma Dante nel portare il “Macbeth” di Giuseppe Verdi in territorio scozzese in veste mediterranea, trasformando l’ombroso medioevo del Nord nella solare Sicilia, sostituendo la Foresta di Birnam in un bosco di fichi d’India.
Noseda ha preferito la versione rivisitata ma con il finale del 1947, data storica ricordata per la prima edizione del Festival, quando ancora era proibitivo pronunciarne il titolo nel Regno Unito.
Il tocco di Verdi nella scrittura e nelle scelte orchestrali rimangono stupefacenti nel corso dei secoli offrendo sfumature nuove, sempre attuali.
In scena anche la “Bohéme” di Giacomo Puccini per la regia di Alex Ollè e il “Requiem” di Verdi diretto da Noseda.
La tournèe prosegue al 1 settembre a Gstaad, in Svizzera, il 6 settembre a Milano, il 7 a Torino per l’evento
“Mito Settembre Musica”, poi ad Oman con “Aida”, mentre il “Macbeth” torna come concerto a ottobre a Parigi al Thèatre des Champs Elysèes.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here