Ecco cosa prevede il nuovo “Decreto Rilancio” annunciato da Conte

0
1291

Il Consiglio dei ministri ha approvato il “Decreto rilancio”, una manovra che governo che prevede lo stanziamento di 55 miliardi di euro per la ripartenza dell’Italia dopo il lockdown. L’approvazione è stata annunciata dal Premier Conte in conferenza stampa ieri sera. Ad affiancare il presidente durante l’annuncio del nuovo decreto c’erano i ministri dell’Economia e Finanze Gualtieri, della Salute Speranza, dello Sviluppo economico Patuanelli e delle Politiche agricole Bellanova

Decreto Rilancio: la nuova manovra del Governo da 55 miliardi

Giuseppe Conte sollecita Autostrade per l’Italia a offrire maggior servizi, per tentare di non…

La nuova manovra economica messa in atto dal governo prevede 25,6 miliardi di euro per finanziare la cassa integrazione e i bonus per i lavoratori autonomi. Giuseppe Conte nel suo discorso pubblico di ieri sera ha spiegato: “abbiamo pagato l’85 per cento delle domande pervenute di cassa integrazione e quasi l’80 per cento dei bonus autonomi per 4,6 milioni di lavoratori”. 

16 miliardi è la cifra prevista all’interno del Decreto Rilancio per le imprese alle quali verrà inoltre tolta la rata IRAP di giugno. Saranno, inoltre, tagliati 4 miliardi di tasse per tutte le imprese fino a 250 milioni di fatturato. Verrà anche eliminata la prima rata IMU per alberghi e stabilimenti balneari. I bar e i ristoranti non dovranno pagare la Cosap (canone di occupazione del suolo pubblico). 

La ministra delle politiche agricole Teresa Bellanova, durante la conferenza stampa, ha dichiarato: “un miliardo e 150 milioni di euro sono destinati da questo provvedimento a sostenere la filiera agricola”. 

3,35 miliardi di euro previsti nel Decreto Rilancio sono destinati per la sanità, che porteranno all’assunzione di 9.600 infermieri e ad un aumento del 115 per cento dei posti in terapia intensiva. Il ministro Roberto Speranza ha inoltre annunciato, che verrà istituito un fondo per le strutture semi residenziali per le persone con disabilità del valore di 40 milioni di euro.

Conte: “Tutti i Paesi UE dicono sì al Recovery Fund”

Gli provvedimenti del Decreto Rilancio: dal reddito di emergenza” al “bonus vacanze”

La nuova manovra economica messa in piedi dal governo per combattere l’emergenza economica è un testo composto da 256 articoli per un valore complessivo di 55 miliardi di euro. 

Tra le novità introdotte dal Governo Conte c’è il “reddito di emergenza” cha va 400 a 800 euro per due mesi per chi entro giugno presenta all’Inps un Isee inferiore a 15 mila euro. Il sussidio non viene erogato a chi percepisce già altre forme di indennità.

Confermato anche il bonus autonomi a 600 euro per il mese di aprile, mentre salirà a 1.000 nel mese di maggio ma con paletti di reddito. Raddoppia anche il “bonus baby sitter” per chi non ne avesse già usufruito, da 600 euro a 1200 spendibili anche per i centri estivi. 

C’è poi anche un nuovo “bonus vacanze” fino a 500 euro riservati ai nuclei familiari con un Isee inferiore a 40 mila euro. Il bonus subirà scaglioni in base al numero dei componenti del nucleo familiare, 300 euro per le coppie, 150 euro per i single. 

Tra le novità introdotte dal Decreto Rilancio c’è l’innalzamento degli “Ecobonus” e “Sismabonus” al 110 per cento. Sono, inoltre, prorogati al 16 settembre 2020 i termini di versamento delle somme dovute a seguito di accertamenti tributari, conciliazione, rettifica e liquidazione e recupero dei crediti di imposta. L’Iva sulle mascherine di protezione individuale viene azzerata fino al 31 dicembre, per poi passare ad un’aliquota agevolata del 5 per cento.

Giuseppe Conte svela il segreto dei suoi capelli: “Me li taglio da solo”