Easyguide al Peggy Guggenheim: visita con smartphone

Un gruppo di opere selezionate presenta il codice QR con cui accedere alla descrizione

0
242

Visitare le collezioni d’arte moderna in autonomia è possibile con Easyguide al Peggy Guggenheim. Il museo si è dotato del sistema che funziona col codice QR e permette di trovare le informazioni sulle opere su Internet.


Collezione Peggy Guggenheim Venezia: nuova collaborazione con Radio Italia


Perché Easyguide al Peggy Guggenheim?

Un servizio in più a disposizione dei visitatori a portata di smartphone. Invece di richiedere la guida, il pubblico accede a contenuti multimediali approvati riguardanti le collezioni del museo. L’esposizione veneziana ha investito nella fruizione del patrimonio online, anche attraverso il percorso virtuale tra le opere. Quindi, l’inserimento dei codici QR accanto ai lavori degli artisti si inserisce nei progetti che implementano la tecnologia nel museo.

Le opere contraddistinte dal codice QR

Al momento sono 14 i capolavori che presentano il sistema di lettura della rappresentazione grafica. Sono opere di Picasso, Kandinsky, Magritte e Ernst, Richier Giacometti e Hartigan. Utilizzando il codice con l’applicazione, l’utente apre una descrizione del pezzo della collezione e alla vita dell’artista. Inoltre, può consultare degli approfondimenti sulla vita della fondatrice e la storia di Palazzo Venier dei Leoni.

“Il poeta” di Pablo Picasso

Nel dipinto la scomposizione delle forme rende irriconoscibile il soggetto. In “Guernica” o in “Les demoiselles d’Avignon” la frammentazione permette ancora di intravedere gli elementi del quadro. Nell’opera invece il pittore crea una sovrapposizione di piani che danno l’impressione di una struttura conica. Il lavoro è il frutto delle riflessioni di Picasso sul Cubismo analitico.

Easyguide al Peggy Guggenheim

Per visitare il museo con l’audioguida occorre richiedere in biglietteria. I contenuti sono in italiano e spagnolo e prodotti dal museo e sono disponibili anche dopo una giornata. Il sistema di descrizione delle opere con codici è un’idea di MuseumMate, una società che si occupa di digitalizzazione dell’arte. Easyguide è quindi un’alternativa al Cicerone nella spiegazione del percorso.