È morta oggi, all’età di 97 anni, una poliedrica attrice di cinema, teatro e televisione: Valeria Valeri. Ne dà l’annuncio la figlia, Chiara Salerno. I funerali si svolgeranno il 12 giugno alle ore 11,30 alla Chiesa degli Artisti di Roma, in Piazza del Popolo.

La vita di Valeria Valeri

Valeria Valeri, all’anagrafe Valeria Tulli, nasce a Roma l’8 dicembre 1921 e sin da giovanissima, a partire dagli anni ’40, appare sui palcoscenici italiani. Diventa un’icona teatrale del dopoguerra e presto approda al cinema e alla televisione, anche se il teatro rimarrà la sua più grande passione. Al cinema infatti, la si può vedere in soli 7 film, tra il 1950 e il 1981 e solo in ruoli secondari. In televisione invece, sono due i ruoli che la rendono particolarmente popolare: la signora Stoppani, nello sceneggiato musicale “Il giornalino di Gianburrasca” e poi quello svolto nelle due serie di film titolate “La famiglia Benvenuti”. Curiosamente, in entrambi i ruoli, la Valeri interpreta una madre apprensiva e ansiosa. L’attrice romana inoltre, presta la sua voce anche per il doppiaggio. È infatti la versione italiana di Natalie Wood in “La grande corsa”, di Ellen Burstyn in “Alice non abita più qui”, Maggie Smith in “Invito a cena con delitto”, e altre ancora.

L’instancabilità degli ultimi anni

A parte il cinema, la Valeri continua la sua attività professionale fino agli ultimi anni di vita. In particolare è il teatro che sembra non voler abbandonare: fino al 2016 infatti è attiva sul palcoscenico, concludendo la sua carriera con “Love letters”. L’attività di doppiatrice è terminata invece nel 2008. Infine, la televisione trasmette la sua immagine fino al 2014, con la celebre fiction “Un medico in famiglia“, se escludiamo la partecipazione, a 94 anni, alla trasmissione “Sogno e son desto”, condotta da Massimo Ranieri.

Insomma, quella della Valeri è senz’altro una carriera densa di opere e di successo. Un’attrice brava, determinata e instancabile che ha dedicato tutto il suo tempo all’arte. Come ebbe a dire in un’intervista dell’agosto 2005: “Teatro e tv sono le fissazioni della mia vita”. Alla domanda invece “cosa si aspetta dalla vita o cosa vorrebbe per il futuro?” l’attrice rispose: ” Non mi aspetto niente. Lavoro con la stessa dedizione e lo stesso entusiasmo di sempre. E chiedo alla vita tanta salute”.

Condividi e seguici nei social
error

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here