Dubai, neonato tenta di strappare mascherina del medico: l’immagine, simbolo di speranza

0
254

Un neonato tenta di strappare la mascherina del medico che lo ha fatto nascere. Mentre il dottor Samer Cheaib lo sorregge tra le braccia il bimbo stringe la mascherina. E’ successo all’ospedale di Dubai. Il bimbo in questione è il secondo di gemelli, alla luce da poche settimane. La foto è diventata virale sui social. Immagine, simbolo di speranza, intitola l’Ansa. Tutti vogliamo un cartello, presto ci togliamo la mascherina”, ha scritto il medico sulla sua pagina Facebook.

Neonato tenta di strappare mascherina: Chi ha scattato quella foto?

Il dottor Samer Cheaib parla spesso sul suo profilo del lavoro, lanciando messaggi di speranza e positività. Intervistato dal GulfNews racconta: “Questo bambino è il secondo di una coppia di gemelli, il cui parto è avvenuto qualche settimana fa. Il Padre, felice, mi stava fotografando, mentre tenevo in braccio i bambini. Il secondo ha tentato di strapparmi la mascherina e il papà ha sentito il bisogno di catturare questo momento. C’era positività nella foto e penso che faccia sorridere le persone che la vedono. La positività e il sorriso lavoreranno per aumentare l’immunità delle persone e aiutare a combattere questa pandemia“.

Un’altra foto simbolo

Un’altra foto simbolo della pandemia è arrivata proprio dall’Italia nei mesi del lockdown dall’ospedale Niguarda di Milano. Qui un neonato sdraiato nella sua culla, con la scritta dietro il pannolino “andrà tutto bene e il disegno dell’arcobaleno. L’immagine tenera è stata accompagnata dal post: “Più forte di tutto c’è la vita“. Per la seconda volta il virus si associa alla positività e non al terrorismo psicologico.

Segno premonitore?

“Tutti vogliono un cartello, presto ci toglieremo la mascherina“. Questo il messaggio che ha accompagnato il post con l’immagine del neonato. L’istinto al contatto ha portato il bimbo a stringere l’oggetto a lui più vicino: il dispositivo di protezione individuale. In attesa della relazione simbiotica con il seno della madre, la mascherina è stata il suo oggetto transazionale. In fondo sempre di protezione stiamo parlando. I bimbi appena nati sono solitamente vigli, anche durante le primissime fasi della vita. La musicalità dei loro gesti ci riporta a sottolineare l’importanza di questi, nell’accezione positiva del termine. Aspetti che nella frenesia della vita, spesso mettiamo nel dimenticatoio.

Commenti