Dubai fa cadere pioggia artificiale per combattere il caldo

0
196
Dubai fa cadere pioggia artificiale

Nel tentativo di portare un po’ di aria fresca, Dubai fa cadere pioggia artificiale per combattere il caldo. La città ha sviluppato una tecnologia che permette, attraverso dei droni, di sviluppare la pioggia. Tuttavia molti esperti mettono in guardia sui pericoli che questo progetto può comportare.

Dubai fa cadere pioggia artificiale?

Dubai è una delle zone più calde, soprattutto in estate, con temperature che di media raggiungono i 50 gradi. Nel tentativo di portare un po’ di aria fresca agli abitanti, gli Emirati Arabi Uniti hanno sviluppato una tecnologia per creare pioggia artificiale. Dubai sta lavorando a questo progetto da diversi anni con l’aiuto della British University of Reading. La città emiratina ha già speso milioni di dollari per creare la pioggia. Ma come si crea questa pioggia artificiale? Un areo vola nel cielo e rilascia droni tra le nuvole. Una volta in aria, i droni rilasciano scariche elettriche che causano precipitazioni. Finora, sono stati rilasciati 126 droni.

Cosa dicono gli esperti?

Molti esperti fanno notare che produrre pioggia artificiale potrebbe avere delle gravi conseguenze.  Gli Emirati Arabi Uniti hanno pochissime piogge, solo circa 100 mm di acqua all’anno. Di conseguenza, le infrastrutture non sono state costruite per assorbire tanta pioggia. E anche la gente del posto non è abituata. La tecnologia può provocare la pioggia ma non è sviluppata per controllarne l’intensità e nemmeno la quantità. Le autostrade intorno a Dubai sono già sommerse, causando disagi al traffico stradale. Gli automobilisti sono stati colti alla sprovvista a causa della mancanza di abitudine a guidare sotto la pioggia.


Leggi anche: Dubai inaugura la piscina più profonda del mondo