DS ha deciso: dal 2024 produrrà solo auto elettriche

0
300

La decisione è presa: DS smetterà di costruire auto con motore a combustione nel 2024. In sostituzione arriveranno veicoli con propulsori totalmente elettrici.

Come saranno le nuove auto di DS?

L’annuncio è stato dato dall’Amministratore Delegato di DS, Jules Tilstone, dopo il rilascio dei risultati finanziari semestrali di Stellantis (il gruppo ha registrato un profitto record dell’11,4% a livello globale). “È stato un periodo turbolento per l’industria automobilistica, ma è bello vedere i team Stellantis riunirsi per fornire un risultato così fantastico. Abbiamo anche annunciato che dal 2024 tutti i nuovi modelli verranno lanciati solo come full electric” ha spiegato.


Completamente elettrica entro il 2030: la sfida di Fiat


La prima elettrica

Al momento DS possiede un solo modello elettrico, la 3 Crossback E-Tense. Questa utilizza la piattaforma e-CMP di PSA, e il motore elettrico da 134 CV con batteria da 50 kWh. Le auto più recenti del marchio invece, come la DS 4 Hatchback o la DS 9 berlina, sono disponibili soltanto con propulsori benzina, diesel o ibridi plug-in. Queste due vetture sono basate sul telaio EMP2 di PSA. In questo momento la piattaforma supporta un propulsore elettrico, in particolare in furgoni come la Vauxhall Combo-e. Stellantis però non ha ancora convertito il sistema EMP2 per auto solo elettriche.

Solo elettrico in vista

Nel momento in cui i motori a combustione andranno in pensione, saranno sostituiti da veicoli elettrici basati su una delle nuove tre piattaforme STLA esclusivamente elettriche. Anche gli altri marchi del gruppo Stellantis seguiranno lo stesso esempio: Fiat diventerà completamente elettrica entro il 2030, Dodge lancerà un’elettrica eMuscle entro il 2024. E per finire, anche Vauxhall vorrebbe diventare elettrica entro il 2028: l’idea sarebbe di creare una versione di produzione della Manta GSe ElektroMOD entro il 2025.