Drogati dal cellulare: perché è bene disintossicarsi

0
518
Drogati dal cellulare

Drogati dal cellulare: esistono e sono più di quanto si creda! Si tratta di una categoria di persone per le quali risulta estremamente difficile separarsi dal telefono cellulare, attorno al quale pare orbitare l’intera esistenza. Da quando i telefoni mobili hanno rimpiazzato i telefoni con il filo siamo in realtà ancora più legati a questo apparecchio. Paradossalmente, tagliando le catene al telefono le abbiamo messe attorno alle nostre caviglie e no, non è una battuta! Questa piccola scatola pare contenere un mondo di segreti, dati sensibili e ricordi. Più il cellulare sviluppa abilità, più le catene si stringono, in un rapporto di causa effetto senza soluzione di continuità. Innegabilmente, l’evoluzione tecnologica di cui sono il prodotto più evidente agevola in maniera non indifferente le nostre vite. Tuttavia, al contempo, può creare una forte dipendenza da sé, tant’è che vi sono persone per le quali è impossibile separarsene.

Drogati dal cellulare: perché crea dipendenza?

Pensare di rinunciarvi e trascorrere un’intera giornata senza il cellulare è complicato. Le funzioni che espleta rendendo più semplice compiere determinate azioni quotidiane ha fatto in modo che creasse in noi assuefazione. Si tratta di un oggetto indispensabile, di cui pare non si riesca più a fare a meno. In particolar modo, ciò che ha spinto ad incollarsi ulteriormente il cellulare in mano sono i social media. Consentono di mantenere i contatti con i nostri cari, amici e partner pur essendovi chilometri e chilometri di distanza. In questo periodo, a maggior ragione, il cellulare diviene indispensabile in quanto ci consente di rimanere in relazione con chi amiamo nonostante le restrizioni. Questo dato di fatto non fa che acuire la dipendenza dal cellulare. Inoltre, è una vera e propria finestra sul mondo. Grazie al cellulare riusciamo a rimanere aggiornati, in tempo reale, su ciò che accade. Senza ombra di dubbio, come ogni dipendenza, quella dal telefono non è sana e come tale è bene disintossicarsi.

Quali sono i danni causati dall’abuso?

Come per tutte le dipendenze disintossicarsi non è affatto affar semplice. Mettere in conto il fatto di separarsi da ciò che ci fa stare così bene è il primo duro gradino da salire, lungo la scala della disintossicazione. Affrontare il percorso è tuttavia indispensabile. Il 2020 è stato un anno duro, che ha messo tutti a dura prova. In questo periodo di debolezza i dispositivi tecnologici hanno consentito di mantenere i legami con il mondo esterno. Per questo, nel 2021 uno tra i più famosi trend di benessere è proprio il digital detox. I danni causati dalla dipendenza da tecnologia sono evidenti e possono compromettere la nostra saluta, non solo fisica ma anche, e soprattutto, mentale. Dal punto di vista fisico, i danni causati dall’abuso del cellulare prendono, innanzitutto, come bersaglio la nostra pelle. Le luci blu emesse dagli schermi dei nostri amati dispositivi sono tra le principali cause della comparsa di rughe. Per non parlare dei danni alla vista. Da un punto di vista psicologico, può causare un distacco dalla realtà ed alterare i veri rapporti sociali.

Lo stress, l’ansia e attacchi di ira sono tra le altre conseguenze, non trascurabili, causate dall’uso sconsiderato del cellulare.

Drogati dal cellulare: come disintossicarsi?

Per quanto sembri dura da scalare la montagna, in realtà esistono alcuni trucchi che facilitano il percorso. Senza rinunce traumatiche, è possibile poco a poco separarsi dal telefono con alcune accortezze. La prima tra esse consiste proprio nel disattivare le notifiche delle app, così che non saremo mossi dall’istinto repentino di prendere il cellulare non appena ne sentiamo il suono. Sulla medesima scia, per quanto possibile sarebbe bene inserire la modalità silenzioso, così da riprenderci il nostro spazio. Quando siamo alle prese con attività importanti, come ad esempio impegni lavorativi, è consigliato abolire la suoneria del cellulare o addirittura, impostare la modalità aereo. A lungo andare, verrà automatico e ci si renderà conto che siamo perfettamente in grado di farne a meno. Per i più coraggiosi, un altro rimedio è quello di cancellare il proprio account dai social media, che ci tengono incollati allo schermo per ore.

Una soluzione meno estrema è quella di disattivare l’account temporaneamente. Sarà così sufficiente installare nuovamente l’applicazione ed inserire i propri dati di accesso, qualora si desideri riutilizzarne i servizi.