Draghi one: tutti dentro come se fosse antani

0
694
Draghi one

Draghi one: tutti dentro come se fosse antani, ma la Meloni rimane l’unica coerente e si schiera fuori e per il voto. Anche non condividendo in pieno la sua politica, devo riconoscere che rimane, coerentemente, fuori dalla grande abbuffata. Molti santi pur di partecipare hanno inventato ministeri, formule, pozioni magiche. Qualcuno si è spacciato per San Michele Arcangelo, qualcuno ha anche parlato lingue incomprensibili ( vedi dichiarazione del Segretario CGIL che sembrava straniero).

Draghi one: l’insostenibile incoerenza dell’essere?

Erano antieuropeisti, anti banchieri, anti PD, anti Lega, anti Berlusconi, anti M5S, addirittura anti nazione: ora si vogliono tutti bene. Il Marchese del Grillo, che avrebbe voluto dar fuoco a tutti, ora si tuffa nel Draghi one inserendo nel contesto una super cazzola totale: il ministero della transazione ecologica. Pur di partecipare al giro legislativo, Salvini dimentica che voleva scannare i comunisti. Berlusconi inside dimenticando che ai 5 Stelle non avrebbe fatto neanche pulire i cessi delle sue aziende. Lasciamo stare i grillini, che durante i loro venti anni di attività propagandistica hanno massacrato tutti, definendoli merde, ladri e schifosi. Ma visto i miliardi che sono in arrivo, perché rimanere fuori? Allora si fottano gli elettori, si fottano gli ideali e buttiamoci a capofitto nella più ampia pappata mai vista.


Transizione ecologica: la fantasia del popolo italiano


Quale sentenza emettere?

Totale colpevolezza vostro onore, e si richiede il massimo della pena. A Draghi one si contesta il reato di favoreggiamento alle azioni criminali del parlamento europeo. A Renzi, 5 Stelle, Lega, Berlusconi, PD, Sindacati, confindustria e gruppi misti vari tradimento del popolo italiano, per aver deliberatamente mentito su ogni motivo che determina la loro partecipazione al governo. La bassezza nel far crollare, con motivazioni ideologiche il governo Conte, diviene altresì ignobile, quando per le stesse motivazioni, si partecipa ad un nuovo governo di responsabilità. Il Draghi one nasconde l’infamia del parlamento centrale europeo, che tra sotterfugi e magheggi piazza un suo uomo al controllo dei suoi soldi. Purtroppo la motivazione è solo questa, se è vero che il governo di Super Mario è basato sui principi leggermente trapelati, allora è una bestemmia anche solo considerarlo governo. E ricordando un grande uomo, salutiamo sentitamente: “Quando avete un problema e contate sulla classe politica per risolverlo, voi avete due problemi. Perché non si può risolvere un problema con la stessa mentalità che l’ha generato“. (Albert Einstein)