Donne e sport durante il ciclo mestruale: guida alle opzioni

0
244

Durante i giorni del ciclo mestruale, la donna veniva considerata inabile a svolgere alcune attività. Non poteva dedicarsi ai lavori faticosi e nemmeno fare il bagno al mare o prendere il sole. Per non parlare dello sport. Le mestruazioni erano un limite, un periodo in cui era necessario astenersi da quelle azioni che oggi rientrano nelle normali attività quotidiane.

Per fortuna, la scienza ha dimostrato che tutte le limitazioni che caratterizzavano la vita di una donna, erano il frutto di pregiudizi, privi di fondamento scientifico.
Per quanto riguarda lo sport, in particolare, oggi i medici sostengono che praticarlo durante il ciclo mestruale non sia controindicato ma addirittura consigliabile.

Durante l’attività fisica, aumentano le endorfine, anche dette ormoni della felicità, particolare utile per contrastare alcuni disturbi legati al ciclo mestruale, come dolori addominali, mal di testa e cattivo umore.

Chi cerca ancora scuse per non praticare sport durante il ciclo mestruale, deve abituarsi all’idea che è una credenza superata, e che fare attività fisica durante quei giorni, può essere in grado di alleviare alcuni fastidiosi sintomi.

Abbigliamento consigliato per lo sport durante il ciclo

Di norma, è consigliato un abbigliamento scuro, per poter confondere le possibili macchie che fuoriescono. Molto importante è non indossare abiti troppo attillati, soprattutto su addome e cosce, perché si rischia di creare un ulteriore pressione dove in genere si ha dolore.

Fare sport con un flusso abbondante

Se, durante il primo giorno di ciclo, ci si sente troppo spossate, si può saltare una sessione di allenamento. Ma fare sport è un toccasana anche durante le mestruazioni, perché riduce i sintomi più sgradevoli.

Sport con flusso doloroso

Chi soffre di dismenorrea, sa quanto il calore sulla pancia faccia bene, perché rilassa la muscolatura addominale e allevia la tensione e i crampi, ed è proprio quello che accade quando si fa sport. La muscolatura si scalda e si scioglie, traendone beneficio.

Coppetta mestruale per lo sport

Se, invece, non si pratica sport per un senso di disagio, questo può essere superato grazie alla coppetta mestruale. Si tratta di una delle più valide, nonché economiche ed ecologiche, alternative al classico tampone o assorbente igienico utilizzato normalmente dalle donne durante il ciclo mestruale.

Può essere indossata in piena sicurezza mentre si pratica sport, anche per svolgere quelli più dinamici. Il suo utilizzo risulta più agevole del comune assorbente, oltre ad essere meno evidente. Usare questo piccolo e discreto strumento, aiuta ad acquisire maggiore confidenza con il proprio corpo, oltre a una migliore cultura dell’igiene intima.

La coppetta mestruale non assorbe il flusso ma lo raccoglie. Se si temono comunque dei disagi, è possibile raddoppiare la protezione usando un proteggi-slip, soprattutto quando si è impossibilitate a svuotare la coppetta per alcune ore.

Il suo utilizzo, già particolarmente diffuso ma non privo di parecchie remore e tabù, presenta molteplici vantaggi. Si tratta di oggetti ormai comunemente venduti nelle farmacie, nelle erboristerie e anche nei sexy shop online, che ne garantiscono ampia scelta e spedizioni anonime.

In commercio esistono due tipi di coppetta mestruale:

·       una coppetta riutilizzabile a forma di campana;

·       una coppetta usa e getta.

La coppetta mestruale, inoltre, è ben accettata dai ginecologi, soprattutto in sostituzione degli assorbenti interni, il cui utilizzo è meno igienico.

Tampone per praticare sport

Come la coppetta, anche il tampone si applica internamente, ma ha un’azione assorbente come i tradizionali assorbenti. In questo caso, però, il sangue resta intrappolato nel tampone, rendendo più difficile la perdita di macchie.

Sport ideali durante il ciclo mestruale

Non esistono particolari controindicazioni per dedicarsi al fitness e allo sporto anche in presenza delle mestruazioni, ma è sufficiente ascoltare le esigenze del proprio corpo. Spesso, le limitazioni sono di natura psicologica e non fisiologica. Quindi, fare sport è sconsigliato solo in presenza di disturbi gravi.

Alcuni sport particolarmente indicati durante il ciclo sono quelli che non necessitano sforzo fisico. Tra i principali:

·       Cyclette
·       Camminata veloce di almeno 30 minuti
·       Stretching
·       Nuoto
·       Yoga
·       Pilates

Possibili problemi del ciclo con lo sport

Il ciclo mestruale è un complesso sistema regolato da vari fattori. Può capitare che, praticando sport in maniera eccessiva, si vada a stravolgere questo sistema, provocando delle irregolarità nel ciclo. I principali disturbi che si possono riscontare sono:

·       oligomenorrea: ciclo perennemente in ritardo;
·       amenorrea: assenza totale di ciclo;
·       dismenorrea: ciclo particolarmente doloroso;
·       menorragia: flusso mestruale sempre abbondante.

L’attività fisica può essere un valido alleato durante il ciclo mestruale, in grado di alleviare alcuni fastidiosi sintomi e far tornare il buon umore. L’importante è seguire semplici consigli per non affaticare il corpo e continuare ad allenarsi come in qualsiasi periodo del mese.v

Commenti