Donald Trump: una psichiatra di Yale ne prevede la disfatta

0
370
Donald Trump

Bandy X. Lee, psichiatra forense ed esperta di violenza alla Yale School of medicine, preannuncia la disgrazia e la rovina di Donald Trump

Donald Trump è stato già protagonista di una importante conferenza tenuta dalla Dottoressa Bandy X. Lee nel 2017. La conferenza concerneva delle riflessioni sulla salute mentale del presidente USA, inoltre da quel convegno la psichiatra ha scritto un saggio dal titolo The Dangerous Case of Donald Trump.

Donald Trump e Bandy X. Lee

Risale a pochissimi giorni fa la notizia delle dimissioni dell’ambasciatore britannico Kim Darroch. Il diplomatico inglese ha rinunciato alla sua parte di lavoro con l’amministrazione USA e quindi con Trump perchè stremato dai comportamenti del presidente. L’ambasciatore ha descritto la Casa Bianca come un ambiente unicamente disfunzionale e ha indicato Trump come un inetto e un incompetente. Egli ha anche rilasciato delle dichiarazioni sulla stampa britannica: «l’attuale situazione mi sta rendendo impossibile ricoprire il mio incarico come vorrei, credo che nelle circostanze attuali la linea di condotta responsabile sia consentire la nomina di un nuovo ambasciatore». Il presidente Trump non ha tardato a rispondere alle dichiarazioni di Darroch e non ha esitato ad attaccare il governo britannico e l’ambasciatore.

La psichiatra Bandy X. Lee concorda con le valutazioni del diplomatico inglese e sostiene che il presidente Trump è affetto da una patologia pericolosa che potrà avere gravi ripercussioni su di lui e su tutto il Paese. La dottoressa e altri studiosi e psichiatri hanno preparato anche delle domande da porre all’ex consigliere speciale Robert Mueller. Per la dottoressa la testimonianza di Mueller è fondamentale poichè è una presentazione di fatti e di prove. L’analisi psichiatrica è importante perchè mette in luce il modo in cui una persona potente ma con instabilità mentale vede il potere e vede la sua persona in rapporto al potere stesso. Bandy X. Lee spiega che la patologia mentale fa del potere una lotta per la sopravvivenza. Questo non è in linea con l’indole che un governatore dovrebbe avere; una visione distorta del potere porta inevitabilmente alla fine del potere stesso. I comportamenti di Trump, altalenanti, egocentrici, poco comunicativi, potrebbero rivelarsi pericolosi non solo per le “cose di stato” ma anche per lo stesso Trump.

La psichiatra è preoccupata per il futuro degli USA; l’instabilità mentale del Presidente può tradursi in una instabilità sociale, la violenza e la paura così evidenti nella psicologia di Donald Trump si traducono in caos, violenza e paura nella Casa Bianca, nella nazione e nel mondo in generale. Per Bandy X. Lee il “problema Trump” è molto grave e sempre la dottoressa ha rilasciato una dichiarazione molto importante: «è un problema che non può essere risolto attraverso una sola elezione o addirittura non dovrebbe andare avanti fino alle prossime elezioni. Se evitiamo gli attuali pericoli, sarà solo perchè la parte più sana della popolazione si sarà mobilitata. Come esperti di salute mentale che affrontano un problema pubblico di salute mentale, il nostro obiettivo è potenziare il pubblico attraverso la conoscenza che possiamo condividere».

Annunci

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here