Donald Trump: mantenere divieto di sport alle ragazze transgender

L'amministrazione Trump chiede a un tribunale federale di consentire agli Stati di vietare alle ragazze transgender di competere negli sport scolastici

0
122
Donald Trump: transgender

L’amministrazione del presidente Donald Trump chiede alla corte di mantenere il divieto alle ragazze transgender di praticare sport scolastici. Secondo gli avvocati permettere alle ragazze trans di competere sarebbe discriminante nei confronti dei ragazzi.

Essere transgender è un crimine per Donald Trump?

Durante l’amministrazione Trump i crimini contro le persone transgender sono aumentati anche a causa della retorica dello stesso Presiedente. Si può dire quasi che in America essere un trans equivale ad essere un criminale.

L’amministrazione Trump, fin dal primo giorno che è entrata in carica, ha cancellato ogni legge voluta dall’ex presidente Barack Obama, volte a migliorare la qualità di vita di un trans. Ora chiede addirittura a un tribunale federale di consentire agli Stati di vietare alle ragazze transgender di competere negli sport scolastici. Secondo gli avvocati permettere alle ragazze trans di competere sarebbe discriminante nei confronti dei ragazzi.

Il Dipartimento di Giustizia ha presentato un amicus brief in Hecox v. Little, la causa intentata dalla studentessa della Boise State University, Lindsay Hecox, dopo che l’Idaho ha approvato una legge che vieta alle donne transgender di competere negli sport scolastici e universitari come loro genere.

Lo scorso marzo, il governatore repubblicano dell’Idaho, Brad Little, ha firmato una legge che vieta alle ragazze transgender di praticare sport scolastici. I sostenitori del disegno di legge affermano che le ragazze transgender che vogliono gareggiare nello sport rappresentano l’inizio di “una nuova crisi”. Tale legge consente di “contestare” il genere di un’atleta studentessa e richiede che l’atleta si sottoponga a esami medici per “dimostrarlo”. Inoltre richiede alle ragazze trans di completare un anno di terapia ormonale, come parte della transizione di genere, prima di poter competere negli sport femminili. Secondo la legge un medico deve esaminare i genitali, gli ormoni e il DNA dell’atleta e determinare il genere.

Hecox ha intentato una causa per ribaltare la nuova legge con l’aiuto dell’ACLU, sostenendo che la legge viola i diritti degli studenti transgender ai sensi del Titolo IX, che vieta la discriminazione “sulla base del sesso” nell’istruzione. 

DOJ: le ragazze trans non dovrebbero competere negli sport scolastici

Un giudice federale ha ordinato un’ingiunzione contro la legge, impedendole di entrare in vigore. Ora, però Trump ha chiesto l’intervento del DOJ. Un amicus brief, firmato dagli avvocati della divisione per i diritti civili del DOJ , sostiene che il tribunale abbia sbagliato a consentire alle ragazze e alle donne transgender di competere come loro genere negli sport scolastici perché in realtà sono “maschi biologici”. Il DOJ sostiene anche che la legge non vede nemmeno lo status di transgender come una cosa e invece vieta solo tutte le persone assegnate maschio alla nascita. Quindi, in realtà è il tribunale pro-transgender che discrimina sulla base dell’identità di genere.

Il Dipartimento di Giustizia sostiene inoltreche la legge è necessaria a causa dei “vantaggi fisiologici dei maschi biologici”. Il brief nega anche che il solo testosterone sia alla base di tali vantaggi, citando la dichiarazione del legislatore repubblicano dell’Idaho secondo cui anche le donne transgender sottoposte a terapia ormonale sostitutiva avrebbero comunque un vantaggio rispetto alle donne cisgender.

L’avvocato della ACLU, Chase Strangio, ha dichiarato: “L’amministrazione Trump sta per finire nello stesso modo in cui è iniziata: attaccando i giovani transgender”.


Leggi anche: Rivincita LGBT: cancellata legge anti transgender in Idaho

Commenti