Divi & serie tv: Tanti auguri a Ryan Gosling

0
474

Ryan Thomas Gosling compie oggi 38 anni. L’attore canadese, nato a London il 12 novembre 1980, è un artista a tuttotondo in quanto è anche regista, sceneggiatore e produttore, nonché cantante e musicista (è il fondatore del duo indie rock Dead Man’s Bones). Ad oggi è uno degli attori più richiesti dal mercato cinematografico, la sua popolarità è ai massimi livelli. Nel 2017 si è aggiudicato il Golden Globe in qualità di “Miglior attore in un film commedia o musicale” per la sua interpretazione nel musical La La Land (il ruolo gli è valso anche una nomination all’Oscar, premio che però non ha poi vinto).

Cresciuto con delle difficoltà ai tempi della scuola in quanto vittima di bullismo, è oggi politicamente molto attivo e soprattutto è molto impegnato a battersi per diverse cause umanitarie, problematiche che gli stanno molto a cuore.

Il cinema: dagli esordi al cinema di qualità, la rapida strada verso il successo

Cinematograficamente nasce nel 1997 con il film Il mio amico Frankenstein, ma è nel 2000 che ottiene il suo primo ruolo importante in Il sapore della vittoria – Uniti si vince, dove recita al fianco di Denzel Washington. Nel 2004 interpreta il protagonista maschile nel film Le pagine della nostra vita (diretto da Nick Cassateves), pellicola grazie alla quale ottiene fama e popolarità. Nel 2007 arriva il vero successo (con conseguente prima candidatura all’Oscar come “Migliore attore protagonista” e vittorie di premi minori) per la sua interpretazione in Half Nelson (Gosling detiene anche il primato di essere il primo ex membro del cast del Mickey Mouse Club ad essere candidato all’Oscar, ed inoltre è il primo attore canadese ad essere nominato come miglior attore da 62 anni a quella parte, ossia da quando Alexander Knox fu nominato nel 1944). A fine 2007 ottiene una candidatura per i Golden Globes per la sua interpretazione in Lars e una ragazza tutta sua. Nel 2007 recita al fianco di Sir Anthony Hopkins ne Il caso Thomas Crawford. Nel 2009 è co-protagonista di Michelle Williams in Blue Valentine (di Derek Cianfrance), pellicola che fa ottenere una candidatura a testa ad entrambi per i Golden Globes del 2011.

Nel 2011 recita nella commedia Crazy, Stupid, Love (dove ottiene una nuova nomination ai Golden Globes) assieme a Steve Carell e Julianne Moore; ed è nello stesso anno che il talento dell’attore esplode definitivamente: a renderlo star di prima fascia è Drive (diretto da Nicolas Winding Refn, che lo sceglierà come suo attore feticcio). Sempre alla fine dello stesso anno è in Le idi di marzo (di e con George Clooney), dove si guadagna un’altra nomination ai Golden Globes. Il 2011 si rivela quindi un anno d’oro per Gosling, il cui nome ormai è conosciuto da tutti gli esperti cinefili.

Il 2013 è un altro anno importante per lui, in quanto escono in sala il poliziesco Gangster Squad (film dal cast stellare) e Come un tuono (diretto ancora da Derek Cianfrance; nel cast anche Bradley Cooper ed Eva Mendes). Inoltre esce anche Solo Dio perdona, sua seconda collaborazione con Nicolas Winding Refn, pellicola dallo stile molto ruvido.

Del 2014 è invece il suo primo film da regista (in cui decide di non recitare), Lost River, il cui cast si compose principalmente da Christina Hendricks, Saoirse Ronan ed Eva Mendes. Nel 2015 recita al fianco di Christian Bale e Brad Pitt in La grande scommessa. Nel 2016 è protagonista di un altro grande successo, The Nice Guys di Shane Black, in cui recita al fianco di Russell Crowe, un brillante ed energico buddy cop movie.

Sempre del 2016 è La La Land, musical campione d’incassi e vincitore di sei premi Oscar, ruolo per cui Gosling si aggiudica il suo primo Golden Globe (ottenendo tra l’altro la sua seconda candidatura al premio Oscar come “Miglior attore protagonista”). Nel film di Damien Chazelle l’attore è co-protagonista con Emma Stone (questi ultimi due citati vincono l’Oscar rispettivamente nelle categorie di “Miglior regista” e “Miglior attrice protagonista”). 

Nel 2017 lavora in Song to Song di Terrence Malick assieme a Rooney Mara, Christian Bale, Michael Fassbender e Natalie Portman; e nello stesso anno è il protagonista di Blade Runner 2049 (diretto da Denis Villenueve), sequel dello storico cult Blade Runner. Infine quest’anno interpreta Neil Armstrong in First Man – Il primo uomo (ancora con la regia di Damien Chazelle).

Il Mickey Mouse Club, Breaker High e Young Hercules

Ma se Ryan Gosling oggi è uno degli attori più importanti del panorama cinematografico lo deve soprattutto ai suoi esordi televisivi, che gli hanno permesso di mettersi in mostra e di ottenere i primi ruoli per il grande schermo, rendendolo il divo che tutti conoscono.

L’attore ha iniziato la sua carriera sin da bambino nei primi anni novanta, divenendo presentatore, cantante e ballerino per il Mickey Mouse Club (dal 1993 al 1995), importante show della Disney in cui tra l’altro conobbe altri “ragazzini” che sarebbero in seguito divenuti famosissimi come lui: Christina Aguilera, Justin Timberlake e Britney Spears.

Passa poi alla recitazione vera e propria, esordendo in produzioni canadesi televisive, tra cui Hai paura del buio?, La strada per Avonlea e Piccoli brividi. Con le serie tv guadagna popolarità prima grazie Breaker High, in cui recita tra il 1997 ed il 1998, e poi con Young Hercules, in cui tra il 1998 ed il 1999 interpreta il giovane guerriero mitologico Ercole, ultimo step prima di passare definitivamente al cinema.

A tanti di questi successi Ryan, buon compleanno!

Commenti