Oggi è il compleanno dell’attore statunitense Mark Margolis. Nato a Filadelfia nel 1939, compie nella giornata odierna la bellezza di 79 anni. Margolis, il quale nonostante l’età è ancora molto attivo sui set, è stato in carriera un ottimo caratterista, dando vita a personaggi di cui è difficile potersi dimenticare.

Il cinema

Al cinema esordisce, sebbene non sia accreditato, nel 1976 col film pornografico A bocca piena; stessa sorte (di non essere menzionato nei titoli) che gli tocca anche nella pellicola di Brian De Palma del 1980, Vestito per uccidere. Diventa finalmente noto al grande pubblico grazie al ruolo del killer boliviano Alberto nel film capolavoro Scarface di Brian De Palma (1980, con protagonista un magistrale Al Pacino). Prende parte poi a Cotton Club di Francis Ford Coppola (1984) ed a tantissimi altri film, in cui interpreta sempre ruoli secondari, tra cui 1942 – La conquista del paradiso di Ridley Scott (1992) ed Ace Ventura – L’acchiappanimali (1994, con uno straripante Jim Carrey). Nel corso della sua carriera ha lavorato spesso con Darren Aronofsky, prendendo parte alle sue pellicole: π – Il teorema del delirio (1998), Requiem for a Dream (2000), The Fountain – L’albero della vita (2006; il regista ha scritto il ruolo di padre Avila appositamente per Margolis), The Wrestler (2008), Il cigno nero (2010) e Noah (2014). Nel 1997 ha recitato in Potere assoluto di Clint Eastwood e nel 1999 in Flawless – Senza difetti di Joel Schumacher. Nel 2001 ha lavorato in Hannibal di Ridley Scott, nel 2003 in Daredevil, e nel 2007 in Gone Baby Gone di Ben Affleck. Nel complesso sono tantissimi i film in cui l’attore ha recitato, seppur il più delle volte in ruoli minori.

La televisione

Per quanto riguarda la televisione, la carriera di Margolis ha seguito la stessa lunghezza d’onda di quella cinematografica: tante comparse e piccoli ruoli qua e là, intervallati però da parti che gli hanno dato molta visibilità e celebrità. Oltre alle moltissime apparizioni in serie televisive più o meno note, è stato tra i protagonisti di Un giustiziere a New York (1985-1989), della soap opera americana Santa Barbara (1991, in cui ha vestito i panni di Helmut Dieter, uno spregiudicato e folle sanguinario deciso a radere al suolo l’intera città, che viene fulminato nella vasca da bagno grazie ad un phon gettato da Flame Beaufort), e di Oz (1998-2003). Margolis, il quale ha ricoperto spesso ruoli che lo vedevano come ispanico o italo-americano, negli ultimi anni è diventato iconico per il suo ruolo di Hector Salamanca, personaggio interpretato prima in Breaking Bad (otto episodi tra il 2099 ed il 2011), e tuttora in Better Call Saul (dal 2016).

Con l’augurio di una prosecuzione longeva di carriera, buon compleanno Mark!

Condividi e seguici nei social

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here