Divi & serie tv: Tanti auguri ad Idris Elba

0
565
Idris Elba

Idris Elba, nato Idrissa Akuna Elba a Londra, Inghilterra, nel 1972, compie oggi 47 anni. Artista poliedrico, attore, sceneggiatore, regista, produttore cinematografico e televisivo britannico, è anche un DJ particolarmente noto nei club londinesi, conosciuto con lo pseudonimo DJ Big Driis/Big Driis the Londoner. Attore dal talento indiscutibile, in carriera ha vinto un Golden Globe (nel 2012 come “Miglior attore in una mini-serie o film per la televisione” per Luther; più altre 5 candidature: 3 sempre per Luther nel 2011-2014-2016, mentre le altre due nel 2014 come “Miglior attore in un film drammatico” per Mandela: Long Walk to Freedom e nel 2016 come “Miglior attore non protagonista” per Beasts of No Nation), è stato candidato a 4 Emmy Awards (nel 2011-2012-2014 come “Miglior attore in una miniserie o film TV” per Luther e nel 2011 come “Miglior attore guest star in una serie TV commedia” per The Big C), ha vinto 2 Screen Actors Guild Awards (nel 2016 come “Miglior attore non protagonista” per Beasts of No Nation e come “Miglior attore in un film televisivo o mini-serie” per Luther), è stato candidato al Premio BAFTA (nel 2016 come “Miglior attore non protagonista” per Beasts of No Nation) ed ha vinto un Independent Spirit Awards (nel 2016 come “Miglior attore non protagonista” per Beasts of No Nation). Inoltre il 31 dicembre 2015 è stato nominato Ufficiale dell’Ordine dell’Impero Britannico «Per i servizi all’arte drammatica». Nel 2007 viene inserito dalla rivista People tra le 100 persone più belle del mondo. L’anno successivo la stessa rivista lo elegge Uomo più sexy al mondo.

Gli inizi: La musica

In gioventù Idris iniziò ad esibirsi come disc jockey suonando ai matrimoni, poi con degli amici fondò un gruppo di giovani disc jockey e, dopo aver vinto un concorso, a sedici anni entrò al National Youth Music Theatre. Negli anni seguenti prese a suonare come DJ nei club londinesi con lo pseudonimo di DJ Big Driis coltivando dentro di sé il sogno di diventare un attore. Nel 2006 Elba ha registrato un EP contenente quattro canzoni e ha co-prodotto (partecipando all’intro) l’album di Jay-Z American Gangster.

La notevole carriera cinematografica

L’esordio cinematografico è avvenuto nel 1999 con Belle maman di Gabriel Aghion. Nel 2001 lavora negli Stati Uniti nel film Buffalo Soldiers (di Gregor Jordan, ritratto di soldati americani di stanza in Germania poco prima della caduta del muro di Berlino nel 1989). Il 2007 fu un anno di svolta per l’attore: dopo aver partecipato al film di Tyler Perry Daddy’s Little Girls, recitò ne I segni del male (di Stephen Hopkins), interpretò il Generale Stone nel film 28 settimane dopo (di Juan Carlos Fresnadillo) e prese parte ad American Gangster di Ridley Scott nei panni di un boss mafioso. Anche il 2008 fu un anno di lavoro molto fruttuoso per Idris, che recitò: negli horror Che la fine abbia inizio (di Nelson McCormick) ed Il mai nato (di David S. Goyer), nell’action-comedy RocknRolla (di Guy Ritchie) e da protagonista (al fianco della cantante Beyoncé Knowles) nel thriller Obsessed (di Steve Shill). Nel 2010 ottenne altri ruoli primari nelle pellicole Takers (di John Luessenhop) e The Losers (di Sylvain White). Nel 2011 è entrato a far parte del Marvel Cinematic Universe prendendo parte alla saga dei film su Thor e sugli Avengers interpretando Heimdall in: Thor (Kenneth Branagh, 2011), Thor: The Dark World (Alan Taylor, 2013), Avengers: Age of Ultron (Joss Whedon, 2015), Thor: Ragnarok (Taika Waititi, 2017) ed Avengers: Infinity War (Anthony e Joe Russo, 2018). Sempre per la Marvel, ma in un ruolo slegato (perché il film non fa parte dell’universo di supereroi creato per il cinema), ha recitato nel 2012 in Ghost Rider – Spirito di vendetta (di Mark Neveldine e Brian Taylor). Negli anni successivi ha lavorato in altri film dal budget imponente quali Prometheus (Ridley Scott, 2012) e Pacific Rim (Guillermo del Toro, 2013), ed in Mandela – La lunga strada verso la libertà (Justin Chadwick, 2013; venendo candidato al Golden Globe), Ossessione omicida (Sam Miller, 2014) e The Gunman (Pierre Morel, 2015). Il 2015, altro anno di grazia per Elba, si conclude con Beasts of No Nation di Cary Fukunaga, film incentrato sulla vita dei bambini soldato nigeriani sfruttati dai signori della guerra locali: per il suo ruolo l’attore ha vinto lo Screen Actors Guild Award e l’Independent Spirit Awards, venendo anche candidato ai Premi BAFTA ed ai Golden Globe. Nel 2016 lavora in Bastille Day – Il colpo del secolo (di James Watkins) ed interpreta il villain Krall in Star Trek Beyond di Justin Lin; nel 2017 è il protagonista de La torre nera (di Nikolaj Arcel), de Il domani tra di noi (di Hany Abu-Assad) e di Molly’s Game (di Aaron Sorkin); infine nel 2019 è stato il villain di Fast & Furious – Hobbs & Shaw (di David Leitch; sequel/spin-off della celebre serie cinematografica Fast & Furious, le cui vicende si svolgono due anni dopo Fast & Furious 8), pellicola uscita nelle sale italiane poco meno di un mese fa, e sarà nel cast di Cats di Tom Hooper, la cui distribuzione nei cinema è prevista a ridosso di Natale. Piccola curiosità: sono ormai anni che si rincorre la voce secondo la quale Elba possa diventare il prossimo Agente Segreto 007, ovvero il primo James Bond di colore; finché non ci saranno voci ufficiali rimarrà solo una (forte) ipotesi, fatto sta che è uno dei papabili attori pronti a sostituire Daniel Craig in uno dei ruoli cinematografici più ambiti da qualsiasi attore.

Idris regista, produttore e doppiatore

Elba ha esordito in cabina di regia nel 2018 dirigendo Yardie, titolo che prende spunto dal termine con cui vengono definite le gang giamaicane e britanniche di origine giamaicana; il film è l’adattamento dell’omonimo romanzo del 1992 scritto da Victor Headley. Idris ha prodotto negli anni: Legacy (Thomas Ikimi, 2010), Demons Never Die (Arjun Rose, 2011), Ossessione omicida (Sam Miller, 2014), Beasts of No Nation (Cary Fukunaga, 2015), Luther (serie tv in cui lui è protagonista pluripremiato) e Yardie, il suo primo film da regista. Infine Elba si è scoperto anche doppiatore, e i 3 film (2 sono d’animazione) a cui ha prestato la voce sono tutti del 2016: prima è stato scritturato dalla Disney per prendere parte al remake in live-action dell’omonimo e celebre classico Disney Il libro della giungla diretto da Jon Favreau per dare voce alla feroce e spietata tigre antagonista della storia Shere Khan; poi ha doppiato il personaggio del Capitano Bogo nel film d’animazione Zootropolis (di Rich Moore e Byron Howard); e per ultimo ha doppiato il tricheco Fluke nel film Disney-Pixar Alla ricerca di Dory, sequel del famosissimo Alla ricerca di Nemo.

La televisione: Luther e le tante altre

Gli inizi di Idris come attore sono stati in televisione, nel corso degli anni novanta infatti prese a lavorare per svariate produzioni televisive britanniche tra le quali: Insiders (6 episodi nel 1997), Family Affairs (4 ep. nel 1997-98), Ultraviolet (6 ep. nel 1998) e Dangerfield (12 ep. nel 1999). Dopo qualche comparsa in un paio di serie statunitensi di successo (Law & Order – I due volti della giustizia e CSI: Miami), entra nel cast della serie televisiva The Wire, dove dal 2002 al 2004 (per 37 ep.) interpreta il personaggio di Russell “Stringer” Bell. In seguito ha recitato in 7 ep. di The Office (2009) ed in 4 di The Big C (2010, venendo candidato nel 2011 all’Emmy come “Miglior attore guest star in una serie TV commedia”). Dal 2010 Elba è il protagonista assoluto della celebrata serie televisiva britannica Luther, in cui veste i panni dell’ispettore John Luther; ad ora la serie è composta da 5 stagioni e 20 episodi, e per le sue applauditissime performances Idris ha vinto un Golden Globe ed uno Screen Actors Guild Award (più altre 3 nomination al Golden Globe e 3 all’Emmy). Nel 2014 ha preso parte al programma #IdrisElbaNoLimits (in Italia trasmesso da DMAX), in cui Elba ha dovuto partecipare a varie competizioni sportive (rally, volo acrobatico, ecc.) nonostante abbia avuto solo poche settimane di allenamento. Infine nel 2017 ha recitato da protagonista in 4 ep. della miniserie televisiva Guerrilla e dal 2019 è il protagonista (nonché creatore e produttore) della sit-com Netflix Turn Up Charlie (ad ora composta da 8 ep., rilasciati il 15 marzo in tutti i territori in cui il servizio è disponibile).

Buon compleanno Idris!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here