Divi & serie tv: Tanti auguri ad Ian McShane

0
384
Ian McShane

Ian McShane è nato a Blackburn, Inghilterra, nel 1942, e compie oggi 77 anni. Attore e regista britannico dalla lunga esperienza cinematografica e televisiva, in carriera ha vinto un Golden Globe nel 2005 come “Miglior attore in una serie drammatica” per Deadwood.

La parziale filmografia cinematografica

La carriera cinematografica di McShane è davvero molto prolifica, quindi ci limiteremo a menzionarne i film più famosi, cercando di non far torto a quelli non citati. Il suo debutto sul grande schermo è avvenuto nel 1962 in The Wild and the Willing di Ralph Thomas. Successivamente ha recitato con ruoli da protagonista in: Se è martedì deve essere il Belgio (Mel Stuart, 1969), I lunghi giorni delle aquile (Guy Hamilton, 1969), Pussycat, Pussycat, I Love You (Rod Amateau, 1970), Il mascalzone (Michael Tuchner, 1971) e Ransom, stato di emergenza per un rapimento (Caspar Wrede, 1974). La sua ultima presenza al cinema prima dell’avvento del nuovo millennio risale al 1987, poi addirittura 14 anni di assenza dai maxischermi, per ricomparire solo nel 2001 in Sexy Beast – L’ultimo colpo della bestia (di Jonathan Glazer). Poi ha lavorato in: Agente Cody Banks (Harald Zwart, 2003), Scoop (Woody Allen, 2006; in cui ha recitato la parte del fantasma del giornalista Joe Strombel), Il risveglio delle tenebre (David L. Cunningham, 2007), Death Race (Paul W. S. Anderson, 2008) e Case 39 (Christian Alvart, 2009). Nell’ultimo decennio ha preso parte alla quarta trasposizione cinematografica della saga Pirati dei Caraibi, dal titolo Pirati dei Caraibi – Oltre i confini del mare (Rob Marshall, 2011), nel ruolo del terribile pirata Barbanera; e poi ha partecipato a: Biancaneve e il cacciatore (Rupert Sanders, 2012), Il cacciatore di giganti (Bryan Singer, 2013) e ad Hercules: il guerriero (Brett Ratner, 2014). Dal 2014 interpreta Winston nella saga di John Wick, ad ora una trilogia: John Wick (David Leitch e Chad Stahelski, 2014), John Wick – Capitolo 2 (Chad Stahelski, 2017) e John Wick 3 – Parabellum (Chad Stahelski, 2019). Infine nel 2016, sebbene non accreditato, ha partecipato a Grimsby – Attenti a quell’altro (di Louis Leterrier), e quest’anno ha vestito i panni del Professor Broom nel reboot di Hellboy (Neil Marshall, 2019).

La tantissima televisione: Deadwood, I pilastri della Terra, American Gods e le tante altre serie e miniserie

Ian ha lavorato moltissimo anche in televisione, in cui è costantemente attivo e presente sin dalla prima metà degli anni sessanta. Probabilmente è sul piccolo schermo che ha raggiunto il grosso del suo successo, interpretando ruoli rimasti impressi nell’immaginario collettivo. Nel 1975 ha recitato la parte del tecnico Anton Zoref nella puntata Forza Vitale della serie Spazio 1999, poi nel 1977 ha interpretato Giuda Iscariota nella miniserie kolossal in 5 puntate Gesù di Nazareth di Franco Zeffirelli. Nel 1982 ha recitato in un’altra miniserie televisiva, Marco Polo, composta da 8 puntate; nel 1983 è stato il co-protagonista della stagione unica (11 episodi) della serie in stile soap opera Il profumo del potere; e nel 1985 altra miniserie, stavolta in 7 puntate, A.D. – Anno Domini. Dal 2004 al 2006 è stato il co-protagonista delle 3 stagioni (per 36 episodi) dell’acclamata serie western Deadwood, in cui ha interpretato il personaggio di Al Swearengen così bene da meritarsi il Golden Globe nel 2005 come “Migliore attore”. 13 anni dopo la conclusione della serie, nel 2019, è stato prodotto un film TV sequel intitolato Deadwood – Il film (diretto da Daniel Minahan), recitato dagli stessi attori del serial, che racconta le vicende avvenute circa dieci anni dopo gli eventi della serie originale. Nel 2009 è stato il protagonista della sfortunata unica stagione (da 13 episodi) di Kings, serie liberamente ispirata alla storia biblica di Re Davide in cui ha interpretato Re Silas Benjamin. Nel 2010 è stato il protagonista della celebrata miniserie in 8 puntate I pilastri della Terra, tratta dall’omonimo romanzo di Ken Follett, in cui ha ricoperto il ruolo di Waleran Bigod. Nel 2012 è apparso come guest star in 2 episodi della seconda stagione di American Horror Story (Asylum) interpretando il ruolo del più pericoloso internato di Briarcliff, il perverso serial killer Leigh Emerson. Nel 2015 ha recitato in 9 episodi della terza stagione di Ray Donovan, ed infine, dal 2017, è il co-protagonista della serie American Gods, basata sull’omonimo romanzo scritto da Neil Gaiman, nel ruolo di Mr. Wednesday, conosciuto anche come Odino, l’antico dio norreno della guerra.

Buon compleanno Ian!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here