Divi & serie tv: Tanti auguri a William H. Macy

William Hall Macy, nato a Miami nel 1950, compie oggi 69 anni. Attore, regista, sceneggiatore e produttore cinematografico statunitense, in carriera ha ricevuto una nomination all’Oscar nel 1997 come “Miglior attore non protagonista” per la sua interpretazione in Fargo, in cui ha avuto il ruolo di Jerry Lundegaard. Inoltre ha vinto due Emmy Award (su 9 nomination ricevute in totale) ed uno Screen Actors Guild Award (su 7 candidature complessive). Ha infine ricevuto anche 4 nomination per il Golden Globe. Macy si è sempre dimostrato un attore molto versatile, passando senza problemi dalla televisione ai film indipendenti fino alle grosse produzioni hollywoodiane. Nel 2012, assieme alla moglie Felicity Huffman, ha ricevuto la prestigiosa stella nella Hollywood Walk of Fame.

La lunga e prestigiosa carriera cinematografica

Nato come attore teatrale, nel suo periodo newyorkese ha recitato in oltre cinquanta spettacoli Broadway e Off-Broadway, esordisce sul grande schermo nel 1980 recitando in Ovunque nel tempo. Tantissimi sono i film in cui ha recitato in carriera, ben distribuendoli tra ruoli primari e secondari. Tra i più noti citiamo: Radio Days (Woody Allen, 1987), La casa dei giochi (David Mamet, 1987), Le cose cambiano (David Mamet, 1988), Ombre e nebbia (Woody Allen, 1992), Benny & Joon (Jeremiah S. Chechik, 1993), Il cliente (Joel Schumacher, 1994), Goodbye Mr. Holland (Stephen Herek, 1995), L’isola dell’ingiustizia – Alcatraz (Marc Rocco, 1995), Fargo (Joel Coen e Ethan Coen, 1996; film che regala popolarità e successo all’attore), L’agguato – Ghosts from the Past (Rob Reiner, 1996), Air Force One (Wolfgang Petersen, 1997), Boogie Nights – L’altra Hollywood (Paul Thomas Anderson, 1997), Sesso & potere (Barry Levinson, 1997), Pleasantville (Gary Ross, 1998), Psycho (Gus Van Sant,1998), Happy, Texas (Mark Illsley, 1999), Mystery Men (Kinka Usher, 1999), Magnolia (Paul Thomas Anderson, 1999), Hollywood, Vermont (David Mamet, 2000), Jurassic Park III (Joe Johnston, 2001), Welcome to Collinwood (fratelli Russo, 2002), La vera storia di Billy Porter (Steven Schachter, 2002; grazie al quale nel 2003 ha vinto due Emmy Award, uno come miglior attore protagonista e uno come co-sceneggiatore), Seabiscuit – Un mito senza tempo (Gary Ross, 2003), The Cooler (Wayne Kramer, 2003), Cellular (David R. Ellis, 2004), Spartan (David Mamet, 2004), Sahara (Breck Eisner, 2005), Thank You for Smoking (Jason Reitman, 2005), Inland Empire – L’impero della mente (David Lynch, 2006), Bobby (Emilio Estevez, 2006), Svalvolati on the road (Walt Becker, 2007), The Maiden Heist – Colpo grosso al museo (Peter Hewitt, 2009), The Lincoln Lawyer (Brad Furman, 2011) e Room (Lenny Abrahamson, 2015).

Da regista ha all’attivo quattro film, uno per la tv, Audience ad ogni costo (1988), e tre usciti al cinema: Ti lascio la mia canzone (2014), Un uragano all’improvviso (2017) e Krystal (2017).

Le serie tv: E.R. e Shameless

Macy ha lavorato, lavorandoci tuttora, parecchio anche in televisione, raggiungendo altissimi risultati, interpretando ruoli divenuti col tempo iconici. Tra il 1999 ed il 2000 ha recitato in 6 episodi di Sports Night (grazie ai quali è stato candidato all’Emmy Award). Poi, tra un cameo ed un altro, dal 1994 al 1998 (per 31 episodi), ha ottenuto uno dei suoi ruoli televisivi più famosi, ovvero quello del dottor David Morganstern nella celebre serie E.R. – Medici in prima linea. Infine la serie tv che lo sta continuando a rendere celebre ed amato dai fan: Shameless! Macy è stato scritturato nella serie nel 2010 come protagonista, interpretando Frank Callagher, un padre single alcolizzato ed irresponsabile. La serie è amatissima, e la nona stagione è attualmente trasmessa da Premium Stories. L’attore, oltre che essere venerato dai fan, è stato anche osannato dalla critica per la sua interpretazione, ricevendo nomination per il Premio Emmy nel 2014, 2015, 2016 e 2017 come “Miglior attore protagonista in una serie commedia” e vincendo lo Screen Actors Guild Award nel 2015, nel 2017 e nel 2018 come “Migliore attore in una serie commedia”.

Buon compleanno William!

Condividi e seguici nei social

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

RSS
Follow by Email
Facebook
Facebook