Terrence Howard, nato a Chicago nel 1969, spegne oggi 50 candeline. Attore e cantante (nel 2008 ha pubblicato il suo album di debutto Shine Through It, le cui undici tracce sono state tutte scritte da lui. La canzone It’s Hard Out Here for a Pimp, da lui interpretata nel film Hustle & Flow – Il colore della musica, ha vinto l’Oscar alla “Migliore canzone”), in carriera è stato nominato in un’occasione ai Premi Oscar, nel 2006 come “Miglior attore protagonista” per Hustle & Flow – Il colore della musica (per lo stesso film è stato candidato anche al Golden Globe, all’Indipendent Spirit Awards e all’MTV Movie Awards), oltre che a ricevere e talvolta a vincere altri premi minori.

La carriera cinematografica

Il debutto di Howard al cinema avviene nel 1993 quando partecipa a Poliziotti per caso di Ted Demme. Nel 1995 si fa notare nei film Dollari sporchi e Goodbye Mr. Holland, ed i primi riconoscimenti (tra cui una candidatura agli Independent Spirit Award) arrivano per la sua interpretazione in The Best Man (1999). Recita poi in Big Mama (2000), Angel Eyes – Occhi d’angelo (2001) e Sotto corte marziale (2002). Nel 2004 lavora al film premio Oscar Crash – Contatto fisico (di Paul Haggis), grazie al quale ottiene altri premi. Dopo aver recitato nello stesso anno in Ray, nel 2006 viene candidato all’Oscar come “Miglior attore” per la sua prova di spessore in Hustle & Flow – Il colore della musica. Successivamente recita in Four Brothers – Quattro fratelli (2005) ed in Il buio nell’anima (2007). Nel 2008 interpreta il ruolo di James “Rhodey” Rhodes nel cinecomic Marvel di Jon Favreau Iron Man (anche se poi non viene confermato nei successivi sequel del franchise per motivi finanziari, venendo sostituito da Don Cheadle). Nel 2011 recita prima nel thriller Punto d’impatto, poi, col ruolo di Nelson Mandela, in Winnie Mandela. Nel 2012 è tra i protagonisti di Red Tails e di La regola del silenzio – The Company You Keep (di Robert Redford). Nel 2013 recita nei film: Dead Man Down – Il sapore della vendetta, The Butler – Un maggiordomo alla Casa Bianca e Prisoners (di Denis Villenueve). Negli ultimi anni ha recitato, nel 2014, in Sabotage (di David Ayer) ed in St. Vincent (di Theodore Melfi).

Le serie televisive

Per ciò che concerne le serie televisive, Howard debutta nel 1992 partecipando alla miniserie The Jacksons: An American Dream, incentrata sulla vita della famiglia Jackson, dove l’attore interpreta il ruolo di Jackie Jackson. Dopo tante altre apparizioni in altri show, tra il 1996 ed il 1998 recita in Sparks e nel 2003 in Street Time. Nel 2010 entra nel cast di Law & Order: LA, quinto spin-off di Law & Order – I due volti della giustizia, nel ruolo del vice procuratore Jonah “Joe” Dekker. Nel 2015 entra a far parte, da protagonista, del cast della serie musicale Empire (tuttora in corso), in cui interpreta Lucious Lyon, magnate di una potente casa discografica. Nello stesso anno infine recita nella prima stagione di Wayward Pines, creata da M. Night Shyamalan, dove interpreta il ruolo di Arnold Pope, sceriffo dell’ambigua cittadina che dà il nome alla serie.

Buon compleanno Terrence!

Condividi e seguici nei social
error

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here