Sarah Catharine Paulson, più comunemente nota come Sarah Paulson, compie oggi 44 anni. L’attrice statunitense è nata a Tampa, Florida, nel 1974. Nel 2017 è stata inserita dalla rivista Time nella lista delle 100 persone più influenti al mondo e soprattutto è diventata la prima persona al mondo ad aver vinto tutti e cinque i maggiori premi della televisione americana in uno stesso anno: il Premio Emmy, il Critics’ Choice Award, lo Screen Actors Guild Award, il Satellite Award ed il Golden Globe; tutti vinti nella categoria “Miglior attrice in una mini-serie o film per la televisione” grazie al suo ruolo nell’acclamata serie televisiva American Crime Story – Il caso O.J. Simpson. Oltre ai premi vinti, in carriera ha ottenuto altre 6 nomination agli Emmy ed altre 2 ai Golden Globes.

La carriera cinematografica

Sin da giovane ha lavorato indistintamente in campo cinematografico, televisivo e teatrale (dove ha iniziato a recitare). Sul grande schermo ha esordito nel 1999 in Un amore speciale, poi è apparsa in What Women Want – Quello che le donne vogliono (2000) ed in Abbasso l’amore (Peyton Redd, 2003). In seguito ha recitato in La scandalosa vita di Bettie Page (2005) ed in The Spirit (Frank Miller, 2008). Ha poi recitato nel film indipendente La fuga di Martha (2011) e nell’acclamato 12 anni schiavo (Steve McQueen, 2013). Nel 2015 ottiene un ruolo da comprimaria in Carol, nel 2017 recita nell’applaudito The Post (di Steven Spielberg), nel 2018 è tra le protagoniste del femminile Ocean’s 8, mentre nel 2019 sarà in Glass di M. Night Shyamalan.

Le serie tv: American Horror Story e American Crime Story su tutte

È però grazie alle serie televisive che la Paulson ha raccolto il grosso del suo successo che l’ha resa famosa in tutto il mondo. Nel 1995-1996 è tra i protagonisti dello sfortunato American Gothic, mentre tra il 1999 ed il 2001 la troviamo in Jack & Jill. Nel 2005 ha preso pare a 9 episodi della serie Deadwood e nel biennio 2006-2007 ha interpretato il ruolo di Harriet Hayes nella serie drammatica Studio 60 on the Sunset Strip (per il quale è stata candidata al Golden Globe). Nel 2009 lavora allo sfortunato Cupid.

Il successo lo deve però senz’altro ai due serial antologici American Horror Story ed American Crime Story. Dal 2011 è infatti tra i protagonisti di AHS, show amatissimo e seguitissimo grazie al quale, nel corso delle varie stagioni, ha ricevuto ben 5 nomination agli Emmy. La Paulson, interprete di ruoli diversi in ciascuna stagione (essendo la serie come detto antologica), ha dato in questo show il meglio di se, divenendo uno dei punti cardine del serial, venendo lodata ed acclamata da critica e pubblico (tra l’altro l’ottava stagione, in cui lei ovviamente recita, è attualmente in corso di trasmissione sulla rete Fox di Sky). Nel 2016 è co-protagonista della prima stagione di Amerian Crime Story, anche qui sfoderando un’eccellente interpretazione, che le vale la cinquina di prestigiosi premi citati ad inizio articolo.

Molto ben giudicata è stata anche la sua performance nel film per la televisione Game Change (2012), per il quale ha ricevuto una candidatura agli Emmy ed una ai Golden Globes.

Buon compleanno Sarah!

Condividi e seguici nei social
error

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here