Rodrigo Junqueira dos Reis Santoro, nato a Petrópolis, Brasile, nel 1975, compie oggi 44 anni. Rodrigo è un attore e doppiatore brasiliano che lavora ormai da anni con continuità ad Hollywood.

La carriera cinematografica: Dal Brasile all’America

Santoro ha iniziato come attore teatrale, poi, una volta divenuto popolare grazie alle soap opera, inizia ad essere chiamato a lavorare anche al cinema, prendendo parte a film quali O Trapalhão, Luz Azul, Disperato aprile (Walter Salles, 2001) e Carandiru (Héctor Babenco, 2003), in cui interpreta un transessuale. Ottenuta un’importante fama in patria sbarca negli Stati Uniti dove ottiene dei ruoli in Charlie’s Angels – Più che mai (McG, 2003) ed in Love Actually – L’amore davvero (Richard Curtis, 2003). Nel 2007 viene scelto dal regista Zack Snyder per far parte del cast del kolossal 300, in cui interpreterà il re dei persiani, Serse (nel 2014 torna nel medesimo ruolo in 300 – L’alba di un impero di Noam Murro, midquel del primo film della saga). Nel 2008 veste i panni del giovane Raúl Castro (fratello di Fidel ed ex presidente di Cuba) nel doppio film dedicato alla figura di Ernesto Che Guevara diretto da Steven Soderbergh: Che – L’argentino e Che – Guerriglia. Tra i diversi altri film in cui l’attore brasiliano ha recitato citiamo: Colpo di fulmine – Il mago della truffa (Glenn Ficarra e John Requa, 2009), There Be Dragons – Un santo nella tempesta (Roland Joffé, 2011), Rio, eu te amo (registi vari, 2014), Focus – Niente è come sembra (Glenn Ficarra e John Requa, 2015), The 33 (Patricia Riggen, 2015) e Ben-Hur (Timur Bekmambetov, 2016; pellicola nella quale l’attore ha impersonato Gesù Cristo). Da doppiatore ha prestato la voce a Tullio, personaggio presente in Rio (2011) e Rio 2 – Missione Amazzonia (2014), entrambi diretti da Carlos Saldanha.

La carriera televisiva: Dalle telenovele brasiliane a Lost e Westworld

Rodrigo ha debuttato come attore nel 1993 recitando nella telenovela Olho no Olho. Nel giro di pochi anni divenne uno dei volti più popolari delle produzioni televisive brasiliane in quanto recitò con successo anche in altre soap opera: Patria Minha (1994), Explode Coraçao (1995), Suave Veneno (1998) e Mulheres Apaixonadas (2004). Una volta approdato negli Stati Uniti ha iniziato anche lì a prender parte a produzioni televisive: nel 2006 entrò nel cast (anche se non regular) della terza stagione del serial cult Lost, in cui per 7 episodi interpretò Paulo, uno dei sopravvissuti allo schianto dell’ormai celebre volo Oceanic 815. Infine dal 2016 è nel cast fisso dell’altrettanto acclamata serie televisiva Westworld – Dove tutto è concesso, nella quale veste i panni del residente Hector Escaton.

Buon compleanno Rodrigo!

Annunci

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here