Divi & serie tv: Tanti auguri a Melissa Leo

0
758
Melissa Leo

Melissa Chessington Leo è nata a New York nel 1960 e compie oggi 59 anni. Attrice statunitense dall’importante esperienza, grazie al film The Fighter si è aggiudicata nel 2011, sempre nella medesima categoria di “Migliore attrice non protagonista”: Premio Oscar, Golden Globe, Screen Actors Guild Award e Critics’ Choice Movie Award. Nel 2013 ha vinto anche il Premo Emmy come “Miglior attrice guest star in una serie commedia” per Louie. In precedenza, nel 2009, era già stata candidata al Premio Oscar, in quel caso come “Migliore attrice” per Frozen River – Fiume di ghiaccio.

La carriera cinematografica e l’Oscar

L’attrice ha un discreto curriculum cinematografico che l’ha resa una interprete molto stimata dallo star system. L’esordio sul grande schermo è avvenuto in Always nel 1985, per poi recitare, sempre nello stesso anno, anche in Prostituzione di Joan Freeman. Tra i vari film in cui ha lavorato, ha preso parte a Il grande odio (Gregory Nava, 1988), a Last Summer in the Hamptons (1995), a 21 grammi (Alejandro González Iñárritu, 2003), a Nascosto nel buio (John Polson, 2005) ed a Le tre sepolture (Tommy Lee Jones, 2005). Nel 2008 finalmente arriva per Melissa il successo internazionale grazie al film indipendente di Courtney Hunt Frozen River – Fiume di ghiaccio: l’interpretazione comporta all’attrice molte critiche positive e l’acclamazione da parte del pubblico, inoltre viene candidata per la prima volta sia agli Screen Actors Guild Awards che soprattutto agli Oscar come “Miglior attrice protagonista”. Nel 2010 recita in Welcome to the Rileys di Jake Scott ed in Conviction di Tony Goldwyn; poi nel 2011 trionfa col film The Fighter (di David O. Russell) vincendo Oscar, Golden Globe, Screen Actors Guild Award e Critics’ Choice Movie Award come “Migliore attrice non protagonista”. Nel 2012 ha lavorato in Flight di Robert Zemeckis, nel 2013 in Oblivion di Joseph Kosinski, in Charlie Countryman deve morire di Fredrik Bond ed in Prisoners di Denis Villeneuve, nel 2014 in 90 minuti a New York di Phil Alden Robinson, nel 2015 in La grande scommessa di Adam McKay, e nel 2016 in Snowden di Oliver Stone. Inoltre ha recitato nei primi due capitoli di due saghe cinematografiche: Attacco al potere – Olympus Has Fallen (Antoine Fuqua, 2013) ed Attacco al potere 2 (Babak Najafi, 2016); e The Equalizer – Il vendicatore (Antoine Fuqua, 2014) e The Equalizer 2 – Senza perdono (Antoine Fuqua, 2018). Infine nel 2017 è stato distribuito da Netflix il film biografico La donna più odiata d’America (di Tommy O’Haver), con la Leo protagonista nelle vesti di Madalyn Murray O’Hair.

La televisione: I ragazzi della prateria, Homicide, Treme, Mildred Pierce, Wayward Pines e I’m Dying Up Here

Dalla metà degli anni ottanta la Leo ha iniziato a lavorare anche in televisione, recitando all’inizio in particine. Poi nel biennio 1989-90 ha recitato in 24 episodi della serie I ragazzi della prateria. Il ruolo per cui Melissa è principalmente conosciuta sul piccolo schermo è stato quello della testarda detective Kay Howard nel seriel Homicide, in cui ha recitato dal 1993 al 1997 per 76 episodi (ovvero fino alla quinta stagione). Dopo tante altre comparse in famose serie televisive nel corso del primo decennio degli anni duemila, dal 2010 al 2013 ha fatto parte del cast protagonista della serie drammatica Treme, recitando nei 36 episodi componenti le 4 stagioni prodotte. In seguito ha recitato nelle miniserie televisiva Mildred Pierce (2011, 5 puntate), nella prima stagione della serie Wayward Pines (2015, 10 episodi) e nel film TV All the Way (Jay Roach, 2016). Infine dal 2017 al 2018 è stata la protagonista della serie I’m Dying Up Here – Chi è di scena? (2 stagioni, 20 episodi).

Buon compleanno Melissa!

Commenti