Oggi è il compleanno di due attori di prim’ordine che a modo loro hanno scritto la storia del cinema: sua maestà Sir Anthony Hopkins e James Remar, comprimario eccelso.

Anthony Hopkins

Philip Anthony Hopkins, nato nel 1937 a Margam, Galles, compie oggi 81 anni. L’attore e regista naturalizzato statunitense, cresciuto professionalmente a teatro, ottenne la fama mondiale ed il premio Oscar come “Miglior attore protagonista” per l’inquietante e magistrale interpretazione di Hannibal Lecter in Il silenzio degli innocenti di Jonathan Demme. Inoltre in carriera ha ricevuto altre tre candidature all’Oscar per Quel che resta del giorno, Gli intrighi del potere – Nixon e Amistad. Ha ricevuto anche 6 nomination ai Golden Globes prima di aggiudicarsi nel 2006 quello alla carriera. Attore eccezionale, riconosciuto come tra i migliori in assoluto, nel 1993 venne nominato cavaliere (Knights Bachelor) ed ottenne il titolo di “Sir”.

La filmografia di Hopkins è lunghissima, tanti sono stati i film indimenticabili a cui ha lavorato, tra i quali si citano: Il leone d’inverno (1967, pellicola cinematografica in cui esordì), The Elephant Man (David Lynch, 1980), Il Bounty (1984), Il silenzio degli innocenti (Jonathan Demme, 1991; film che come detto gli regala l’apice del successo e l’Oscar nonostante effettivamente recita nella pellicola appena sedici minuti, in modo però decisamente magistrale), Dracula di Bram Stoker (Francis Ford Coppola, 1992), Quel che resta del giorno (James Ivory, 1993; seconda nomination all’Oscar), Gli intrighi del potere – Nixon (Oliver Stone, 1995; terza candidatura all’Oscar), Amistad (Steven Spielberg, 1997; quarta nomina all’Oscar), La maschera di Zorro (Martin Campbell, 1998), Vi presento Joe Black (Martin Brest, 1998), Mission: Impossible II (John Woo, 2000), Hannibal (Ridley Scott, 2001), Bad Company – Protocollo Praga (Joel Schumacher, 2002), Red Dragon (2002), Alexander (Oliver Stone, 2004), Thor (Kenneth Branagh, 2011), Hitchcock (Sacha Gervasi, 2012), Thor: The Dark World (Adam Taylor, 2013), Noah (Darren Aronofsky, 2014), Transformers – L’ultimo cavaliere (Michael Bay, 2017) e Thor: Ragnarok (2017).

Come regista ha diretto Dylan Thomas: Return Journey nel 1990, August nel 1996 e Slipstream – Nella mente oscura di H. nel 2007.

Per quanto riguarda il piccolo schermo, ha fatto una lunga gavetta televisiva negli anni settanta ed ottanta comparendo in tantissime serie e film tv. Infine dal 2016 recita nell’acclamata serie tv della HBO Westworld – Dove tutto è concesso creata da Jonathan Nolan in cui interpreta Robert Ford, direttore creativo del parco in cui la serie è ambientata.

James Remar

William James Remar è nato a Boston nel 1953 e compie oggi 65 anni. L’attore statunitense deve sicuramente il grosso della sua popolarità al ruolo di Ajax nel film I guerrieri della notte ed alla parte di Harry Morgan nella serie televisiva Dexter.

La sua seconda apparizione cinematografica ha coinciso con il ruolo più importante che l’attore ha ottenuto in carriera sul grande schermo: Remar riscuote infatti subito un grande successo nel 1979 con il cult I guerrieri della notte di Walter Hill, in cui interpreta il ribelle Ajax. Nella sua ampia filmografia, per lo più da spalla o comprimario, troviamo: 48 ore (ancora diretto da Walter Hill, qui già alla loro terza collaborazione, 1982), Cotton Club (Francis Ford Coppola, 1984), Drugstore Cowboy (Gus Van Sant, 1989), Zanna bianca – Un piccolo grande lupo (1991), Miracolo nella 34° strada (1994), Dredd – La legge sono io (1995), Psyco (Gus Van Sant 1998), Le verità nascoste (Robert Zemeckis, 2000), 2 Fast 2 Furious (2003), Duplex – Un appartamento per tre (Danny DeVito, 2003), Blade: Trinity (David S. Goyer, 2004), Red (Robert Schwentke, 2010), X-Men – L’inizio (2011) e Django Unchained (Quentin Tarantino, 2012).

Per ciò che concerne la televisione, Remar tra la seconda metà degli anni ottanta e la prima metà dei novanta prende parte a molti film tv. Nel 1997 è protagonista della stagione unica di Total Security. Tra il 2002 ed il 2004 è stato Richard, l’uomo che ha spezzato il cuore a Samantha nella celebre Sex and the City. Tra il 2006 ed il 2013 è stato l’indimenticato Harry Morgan nella famosissima serie Dexter (ruolo per il quale ha anche ricevuto una nomination ai Saturn Award). Inoltre ha preso parte a tante serie tv come guest star, tra cui: Jericho, Grey’s Anatomy, Wilfred, State of Affairs, The Shannara Chronicles e Gotham. Infine dal 2018 è nel cast di Black Lightning, serie basata sul personaggio della DC Comics.

Buon compleanno Sir Thomas e James!

Condividi e seguici nei social
error

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here