Dissidente ceceno ucciso in Svezia

0
241
Dissidente ceceno ucciso in Svezia

Il dissidente ceceno Tumso Abdurakhmanov è stato ucciso in Svezia. Abdurakhmanov viveva nascosto in Svezia dal 2019.

Un dissidente ceceno è stato ucciso in Svezia

Il blogger ceceno Tumso Abdurakhmanov, un critico del leader ceceno Ramzan Kadyrov, è stato ucciso in Svezia. Secondo quanto riferito dal movimento di opposizione ceceno 1ADAT, Abdurakhmanov sarebbe stato colpito di notte da un gruppo di persone. Le autorità svedesi non hanno ancora commentato le notizie sull’uccisione dell’oppositore ceceno.

Abdurakhmanov, 36 anni, era sopravvissuto a un attacco con un martello in Svezia nel 2020 che, secondo lui, era stato ordinato dall’interno della Russia. All’epoca, un tribunale svedese aveva condannato un uomo sospettato di quell’attacco a 10 anni di carcere e una donna a otto anni. Abdurakhmanov viveva nascosto in Svezia dal 2019 dopo che gli era stato negato l’asilo in Polonia. Viveva in esilio dal 2015 per sfuggire a quelle che aveva descritto come minacce alla sua vita in Cecenia. Abdurakhmanov aveva regolarmente pubblicato video molto critici nei confronti del leader ceceno Kadyrov sul suo canale YouTube, che ha quasi mezzo milione di iscritti. Kadyrov, che è uno stretto alleato del presidente russo Putin, è accusato di numerose violazioni dei diritti umani e ha etichettato i membri dell’opposizione “nemici del popolo”.


Leggi anche: Putin potrebbe utilizzare Navalny come “merce di scambio”