Disneyland a Hong Kong costretto ad una nuova chiusura

0
176

Mentre in Europa Disneyland Parigi riaprirà le porte del regno magico ai bambini mercoledì 15 luglio, ad alcune migliaia di chilometri di distanza chiuderà il parco giochi di Disneyland Hong Kong dopo un solo mese dalla riapertura.

Ad Hong Kong preoccupavano i nuovi casi scoperti nella città che hanno dato vita ad un focolaio che le autorità ritengono rilevanti.

Chius alla fine di gennaio sull’onda dell’epidemia esplosa nella vicina Cina, Disneyland Hong Kong aveva riaperto il 18 giugno grazie ai dati piu rassicuranti provenienti dalla piccola amministrazione e dalla Cina.

Il parco giochi è il più piccolo tra quelli di proprietà fella Disney, conta circa 5.000 dipendenti e ogni anno totalizza 6,5 milioni di spettatori. Le entrate economiche sono considerate non rilevanti da alcuni anni.

Nell’area dove sorge il Disneyland Hong Kong, Latanau Island, gli hotel non chiuderanno consentendo ai visitatori di poter comunque soggiarnare nell’area. I gestori del parco ritengono la chiusura solo temporanea, ma non è stata comunicata una data di riapertura.

Per la Walt Disney World la chiusura del Disneyland Hong Kong sarà una cattiva pubblicità mentre riapre il parco in Florida.

Nei giorni scorsi la riapertura di Hong Kong è stata usata negli Usa come spot promozionale per far passare il messaggio che riaprire il parco giochi e sicuro e non c’è nulla da temere.

Tutto potrebbe essere messo in discussione comunque, poiché lo stato della Florida ha fatto registrare livelli di record di contagi( 15.300 in 24 ore), livelli mai registrati prima neanche nello stato di New York.

Commenti