Disney scoraggia i fan di Star Wars per il Galaxy’s Edge

0
431

La Disney scoraggia le visite dei fans di Star Wars nell’area Galaxy’s Edge, dedicata alla celebre saga di George Lucas. Sembra un controsenso, ma i manager dei parchi tematici più famosi del mondo hanno preso questa decisione sofferta dopo un’attenta analisi delle visite alle varie attrazioni del parco. La Disney, fondata nel 1923 da Walt Disney, negli anni ha incassato miliardi di dollari con i suoi film, le serie televisive, i giochi, i gadget e le visite nei parchi tematici negli Stati Uniti e in Europa. Eppure oggi la multinazionale statunitense fa di tutto per scoraggiare le visite all’area dedicata a Star Wars nei suoi parchi divertimento.

alt="Disney Galaxy's Edge"

I motivi di questa scelta

Detta così sembra una decisione assurda, invece c’è un motivo valido. In California, nell’ultimo trimestre, i fans di Star Wars che hanno visitato l’area Galaxy’s Edge di Disneyland sono stati moltissimi, abbassando le presenze nelle altre aree del parco del 3%. Il proprietario di Marvel, Pixar e Luscasfilm, con la consulenza della responsabile finanziaria, Christine MCCarthy, ha deciso di alzare i prezzi per evitare che uno sciame di fan di Star Wars approfittasse dell’ingresso al parco per sovraffollare l’area del Galaxy’s Edge, creando problemi allo staff e alla gestione dei servizi. Un’eventualità che avrebbe potuto rovinare l’esperienza di tutti gli altri visitatori dei parchi.

alt="Disney Galaxy's Edge"

Come spiega il Ceo di Disney, Bob Iger, “c’era una grande preoccupazione nel mercato quando abbiamo aperto il Galaxy’s Edge, ci aspettavamo una grande folla”. Se da una parte la prospettiva era allettante perché portava molti fan della saga, dall’altra c’era la preoccupazione per gli altri visitatori. “Alcune persone” spiega Iger “non si sono neanche avvicinati a quest’area perché avevano paura di non avere una bella esperienza, vista la grande quantità di persone che c’era”.

Altre azioni disincentivanti

La Disney ha quindi deciso di mettere in pratica una serie di misure per arginare l’affluenza alle aree dedicate a Star Wars. L’azienda ha aumentato il prezzo del biglietto giornaliero in modo sostanzioso rispetto allo scorso anno e gli alberghi attorno al parco, prevedendo la folla di visitatori, hanno aumentato vertiginosamente il costo delle camere. Inoltre, la Disney ha aperto il Galaxy’s Edge con un viaggio sulla famose nave spaziale di Han Solo, Millennium Falcon: Smugglers Run.

I fan hanno la possibilità di rimandare le loro visite con una seconda attrazione, Star Wars: Rise of the Resistance, aperta a gennaio. I fan sono stati tenuti a bada fino all’apertura del Galaxy’s Edge di Disney World in Florida, lo scorso mese. Nel frattempo i principali competitor della Disney, in particolare Universal Studios in Florida, hanno approfittato della situazione per abbassare i prezzi, attirando i potenziali visitatori che sono stati tenuti fuori dai parchi Disney.

alt="Disney"

“Tutti questi fattori” spiega Iger “hanno contribuito ad abbassare il numero di visitatori più di quanto sperassimo”. Insieme agli elevati costi legati al Galaxy’s Edge, il risultato è stato una diminuzione di ingressi al parco principale e ai resort. “La diminuzione delle presenze nei parchi generici di Disney” spiega però Christine Mac Carthy “è legata a una minore affluenza dei visitatori con abbonamenti annuali, mentre le visite giornaliere sono aumentate”. “La spesa media per ospite” continua Mc Carthy “è aumentata del 10%, in relazione al biglietto d’ingresso, alla vendita del merhcandise e al consumo di cibi e bevande. I soggiorni negli alberghi Disney sono saliti dall’86% all’88% e la spesa media per camera è aumentata del 3%”.

Obiettivo: regalare a tutti una bellissima esperienza

L’obiettivo della politica adottata dai manager della Disney è quello di garantire a tutti i visitatori una bellissima esperienza in tutte le attrazioni, compresa quella del Galaxy’s Edge. “La soddisfazione dei clienti e l’interesse nelle attrazioni del Galaxy’s Edge” spiega Mc Carthy “è rimasta ‘estremamente alta’”. La reputazione delle attrazioni di questa area è notevolmente aumentata. I visitatori le considerano “tra le cose più popolari del parco”. Questo risultato è la prova, secondo Iger, di come “bisogna far andare le cose da sole per vedere come reagisce il mercato”. La politica seguita dai parchi Disney, che apparentemente può sembrare fuori luogo, ha portato a una più alta valutazione della nuova area, non solo dai fan di Satr Wars, ma da tutti i visitatori del parco.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here