Disegno di legge sulle infrastrutture: previsto voto lunedì

0
287
Disegno di legge sulle infrastrutture

Lo scorso mese il Senato USA aveva dato il via libera alla discussione del disegno di legge sulle infrastrutture. Il progetto era passato con 67 voti a favore e 32 contrari, ottenendo l’appoggio di 17 senatori repubblicani. La svolta, dopo settimane di stallo, era arrivata poche ore dopo che i senatori centristi avevano raggiunto un compromesso con la Casa Bianca. Ora, la speaker della Camera, Nancy Pelosi, ha affermato che i democratici voteranno all’inizio della prossima settimana il disegno di legge bipartisan. Tuttavia non è sicuro che la legge passerà in quanto gli esponenti progressisti hanno espresso il loro malcontento.  

Disegno di legge sulle infrastrutture: cos’è successo?

La speaker della Camera USA, Nancy Pelosi, ha affermato che i democratici onoreranno il loro impegno nei confronti dei moderati e voteranno all’inizio della prossima settimana il disegno di legge bipartisan sulle infrastrutture da 1,2 trilioni di dollari. Tuttavia, nonostante le affermazioni della Pelosi, non è sicuro che il disegno di legge passerà.  I legislatori democratici progressisti hanno infatti espresso la loro intenzione di opporsi alla legge.  

Pelosi ha annunciato che i Democratici alla Camera sperano di finalizzare il disegno di legge sulla riconciliazione e di portarlo in discussione la prossima settimana, un tentativo di soddisfare i liberali che minacciano di far affondare il disegno di legge sulle infrastrutture. Ma date le divisioni in sospeso tra i liberali della Camera e i centristi del Senato sul disegno di legge più ampio, non è chiaro se tali negoziati daranno frutti in tempo per rispettare quel programma ambizioso. L’agenda di Biden è stata ostacolata anche all’interno del partito democratico con l’ostruzionismo da parte dei centristi al Senato e dei progressisti alla Camera.

Cosa prevede la legislazione?

Il disegno di legge sulle infrastrutture, l’Infrastructure Investment and Jobs Act prevede 550 miliardi di dollari di nuove spese federali nell’arco di cinque anni. Tra questi vi sono 110 miliardi di dollari per strade, ponti e grandi progetti; 66 per il trasporto ferroviario; 39 per il trasporto pubblico e 7,5 per le stazioni di ricarica dei veicoli elettrici, per incentivarne l’uso e contrastare il cambiamento climatico. Secondo le stime della Casa Bianca, gli investimenti porteranno alla creazione di circa 2 milioni di posti di lavoro ogni anno per i prossimi dieci anni.


Leggi anche: Disegno legge sulle infrastrutture di Biden supera ostacolo chiave