Disboscamento foreste: l’incremento delle perdite di alberi

0
337
Foresta

È chiamata non a caso “il polmone del mondo”, stiamo parlando della Foresta Amazzonica e non solo. Si stima che nel 2020, siano stati abbattuti o bruciati 4,2 milioni di ettari di alberi in foreste tropicali primarie.

Perché la Foresta Amazzonica è tanto importante?

Sebbene il riferimento più grande lo si faccia alla Foresta Amazzonica, molte perdite riguardano foreste tropicali primarie. L’importanza del ruolo di tale spazi verdi, si riconduce ad un processo di ossigenazione estremamente importante per tutto l’ecosistema e per la biodiversità. Infatti gli alberi, assorbono anidride carbonica rilasciando nell’ambente ossigeno. Oltre a questo, è necessario tenere in considerazione che il ruolo delle foreste tropicali è maggiore rispetto alle altre. Queste immagazzina anche molto vapore acqueo che, produce nuvole estremamente importanti per il normale ciclo della pioggia. Per foreste primarie, intendiamo le foreste naturali, ovvero, dove l’uomo non ha messo mano e, gli alberi, non risultano piantati artificialmente. Regalano di fatto l’ecosistema, si pensi quindi che in assenza di queste foreste ed il ciclo naturale che ruota attorno ad esse, i Tropici sarebbero molto più caldi. Un mega Simo attuato al fine di contrastare il possibile cambiamento climatico.


Nadia: l’indigena che difende la foresta Amazzonica


La distruzione causata dall’uomo

Prendiamo quindi in considerazione “il polmone del mondo”. Si tratta della foresta pluviale più grande del mondo. Ed è altrettanto la foresta più colpita per il disboscamento e non solo. Purtroppo, è considerevole il fatto che oltre l’abbattimento di alberi, molto spesso questa è presa di mira da costanti incendi. Tali da ricondursi ad eventi, senza esclusione di colpi, alla mano umana. Gli incendi, non sono quindi causati da eventi naturali come fulmini. Sebbene molte aziende asserirono di dimezzare le perdite di tali eventi o addirittura di eliminare le perdite in modo totale, ciò non è avvenuto. Sarebbe necessario ricordarsi che l’equilibrio della stessa Terra, è determinato dagli elementi naturali che su questa vivono. Ed è per questo che è molto importante la “naturalità” delle foreste e la preservazione delle stesse.