Diritto di aborto: il dibattito negli USA diventa “infuocato”

0
272
Il Texas torna nel 1925:

Crescono le tensioni negli USA dopo che è trapelata una bozza di parere della Corte Suprema nella quale vi è scritto che lo Corte è pronta a ribaltare la sentenza Roe v Wade, sentenza che sancì il diritto di aborto. In Wisconsin è stato dato alle fiamme un ufficio di un gruppo anti-aborto. Gli attivisti pro-aborto hanno manifestato davanti alle case dei giudici conservatori. La Casa Bianca ha condannato ogni tipo di violenza.

Diritto di aborto: si accende il dibattito negli USA?

Si fa sempre più teso il dibattito sul diritto di aborto negli USA dopo che una fuga di notizie ha rivelato che la Corte Suprema potrebbe ribaltare la sentenza Roe v Wade del 1973 che legalizzò l’aborto a livello nazionale. L’ufficio di un gruppo conservatore anti-aborto del Wisconsin è stato dato alle fiamme. La Casa Bianca ha condannato l’attacco. “Il presidente Biden condanna fermamente questo attacco e la violenza politica di qualsiasi genere. Il presidente ha chiarito durante tutto il suo tempo nella vita pubblica che gli americani hanno il diritto fondamentale di esprimersi secondo la Costituzione, qualunque sia il loro punto di vista. Ma quell’espressione deve essere pacifica e priva di violenze, atti vandalici o tentativi di intimidazione”, ha affermato la Casa Bianca.

Protesta davanti alle case dei giudici conservatori

Le proteste contro la possibile eliminazione del diritto di aborto sono arrivate anche davanti alle case dei giudici della Corte Suprema. Gli attivisti per i diritti dell’aborto negli ultimi giorni si sono radunati fuori dalle case di tre giudici conservatori della Corte Suprema, Samuel Alito, Brett Kavanaugh e John Roberts. Le dimostrazioni dovrebbero durare tutta la settimana. La Casa Bianca ha espresso il suo sostegno ai giudici della Corte Suprema e ha sottolineato l’importanza della loro sicurezza.

Il presidente Biden crede fermamente nel diritto costituzionale di protestare. Ma ciò non dovrebbe mai includere violenze, minacce o atti di vandalismo“, ha affermato in un tweet l’addetto stampa della Casa Bianca Jen Psaki. “I giudici svolgono una funzione incredibilmente importante nella nostra società e devono essere in grado di svolgere il proprio lavoro senza preoccuparsi della propria sicurezza personale“, ha aggiunto. Tuttavia, l’amministrazione Biden ha sottolineato che “siamo in un paese che promuove la democrazia e certamente consentiamo proteste pacifiche in una serie di luoghi del paese”.


Leggi anche: USA: prosegue il dibattito sul diritto di aborto

USA: Corte Suprema potrebbe ribaltare la storica sentenza sull’aborto