Dipartimento di Giustizia USA fa causa alla Georgia

Il DOJ ha citato in giudizio lo Stato della Georgia per la sua nuova legge sul voto

0
447
Dipartimento di Giustizia USA fa causa alla Georgia

Donald Trump non ama perdere. Così, dopo la sconfitta alle presidenziali del 2020, ha iniziato a diffondere bugie sulle presunte frodi elettorali. Ora, molti Stati a guida repubblicana hanno deciso di introdurre delle nuove leggi sul voto. Secondo loro, queste leggi servirebbero per garantire l’integrità delle elezioni, ma in realtà stanno sopprimendo i diritti di voto, soprattutto delle minoranze. Il Dipartimento di Giustizia USA ha deciso di citare in giudizio lo Stato della Georgia per la sua legge sul voto.

Dipartimento di Giustizia USA cita in giudizio la Georgia?

Il dipartimento di Giustizia americano ha deciso di citare in giudizio lo Stato della Georgia per la sua controversa nuova legge che impone una serie di restrizioni al voto. Il procuratore generale, Merrick Garland, ha dichiarato: “Il Dipartimento di Giustizia ha citato in giudizio lo Stato della Georgia. La nostra denuncia sostiene che le recenti modifiche alle leggi elettorali della Georgia siano state promulgate allo scopo di negare o ridurre il diritto di voto dei cittadini afroamericani della Georgia a causa della loro razza o colore, in violazione della Sezione 2 del Voting Rights Act”. In un discorso all’inizio di questo mese, Garland ha indicato 14 “nuove leggi che rendono più difficile votare”. Ha quindi promesso di esaminare “le leggi e le pratiche attuali al fine di determinare se discriminano gli elettori delle minoranze”.

Le dichiarazioni del governatore Kemp

Dopo l’annuncio del procuratore generale, il governatore repubblicano della Georgia, Brian Kemp, ha affermato: “Questa causa nasce dalle bugie e dalla disinformazione che l’amministrazione Biden ha spinto contro l’Election Integrity Act della Georgia fin dall’inizio. Questa causa fa parte dell’agenda dell’estrema sinistra”. Ha poi aggiunto: “Come Segretario di Stato, ho combattuto due volte il Dipartimento di Giustizia di Obama per proteggere la sicurezza delle nostre elezioni e ho vinto. Non vedo l’ora di fare tre su tre per garantire che sia facile votare e difficile imbrogliare in Georgia”.

La nuova soppressione di voto in America

Dopo la sconfitta di Trump alle presidenziali del 2020, molti Stati a guida repubblicana, che sostengono la bugia delle frodi elettorali, hanno deciso di introdurre delle leggi che limitano il diritto di voto. I repubblicani sostegno che tali leggi siano necessarie per proteggere l’integrità delle elezioni. Negli USA si sta verificando la più grande soppressione di voto mai vista.


Georgia – governatore firma legge sulla riforma elettorale