Diego Rivera: la pittura murales dai temi politici

0
210

Diego Rivera è un pittore e muralista messicano, della seconda metà 800 e prima parte 900. Inoltre, l’artista condivide le idee politiche comuniste, che esprime anche a livello sociale attraverso opere murali, in particolare nella Città del Messico. Nel 1929, Rivera realizza nel centro storico della capitale messicana, l’opera dal nome Epopea del popolo messicano. Durante la carriera professionale, diverse opere di Rivera divengono rullini cinematografici, di cui films. Di fatto, nascono diverse pellicole televisive dell’artista, come: Walls of the Fire, Homenaje a Diego Rivera, Il prezzo della libertà ed altre.

Diego Rivera chi é?

Diego Rivera nasce a Guanajuato l’8 novembre 1886 e decede a Città del Messico il 24 novembre 1957. All’età di dieci anni, Diego studia presso l’Accademia di San Carlos, nella capitale messicana, dove riceve lezioni private notturne. A fronte di ciò, Diego conosce il celebre pittore e paesaggista José Maria Velasco. Tra il 1905 ed il 1907, Diego ottiene due borse di studio, di cui una dal Ministro dell’educazione Justo Sierra e l’altra dal governatore di Veracruz. In seguito, Rivera con i meriti accademici riesce ad approfondire gli studi, presso la scuola di Eduardo Chicharro, in Spagna.

Diego Rivera: la vita privata

Nel 1916 circa, Rivera sposa Angelina Beloff, una pittrice russa dalla quale nasce un figlio, che decede ancora in fasce. In seguito, l’artista messicano conosce Maria Marevna Vorobev, con cui nasce una relazione sentimentale ed una figlia. Durante i primi anni venti, Rivera sposa Guadalupe Marín e nascono le figlie Lupe e Ruth. Intorno agli anni trenta, il pittore e la moglie divorziano. A distanza di due anni dalla fine del matrimonio, Rivera sposa la pittrice Frida Kahlo.

I temi politici delle opere

Durante gli studi a Madrid, Rivera vive in diversi luoghi, tra cui l’Italia, il Messico e la Spagna, dove conosce artisti ed intellettuali. Di fatto, il pittore frequenta personaggi noti nel mondo culturale del tempo, come; Pablo Picasso, Amedeo Modigliani, Alfonso Reyes. Nel 1922, Rivera decide di aderire al Partito Comunista Messicano ed esprime la pittura con i murales sugli edifici della capitale. In verità, le opere murali di Rivera esaltano la semplicità dei soggetti, che sono persone comuni, in un contesto politico.

Inoltre, le pitture divengono attacchi sociali dell’artista, nei confronti della chiesa e del clero. Di fatto, nascono numerose sperimentazioni e collaborazioni artistiche, tra il muralista messicano ed altri personaggi creativi. A fronte di ciò, nascono affreschi in una forma nuova, dalla collaborazione di nomi, come: José Clemente Orozco, Rufino Tamayo, David Alfaro Siqueiros. Tra i murales di Rivera emergono le scene storico – politiche della Rivoluzione messicana, con l’uso dei colori forti.

Caratteristiche dei murales del pittore

L’espressione dell’arte murale di Rivera trasforma la raffigurazione, che diviene semplice e quotidiana. Mentre i personaggi protagonisti dei murali trovano la collocazione, nel contrasto del tema politico – sociale – individuale. In realtà, l’artista messicano attraverso la grandezza della visione prospettica degli edifici, amplifica i temi politico – sociali. Tuttavia, gli affreschi murales più significativi e rappresentativi del pittore risiedono presso il Palazzo Nazionale e la Scuola Nazionale d’agricoltura, a Città del Messico e Chapingo. Inoltre, le tematiche a sfondo politico, dal pensiero comunista di Rivera raggiungono l’America, in cui scatenano numerose polemiche.

A fronte di ciò, l’opera del Rockefeller Center in New York evidenzia sull’edificio, un importante simbolo del capitalismo. In seguito, il pittore realizza il murale dal nome El Hombre in cruce de caminos, in cui aggiunge il ritratto di Lenin. A ragion per cui, l’opera scatena le critiche del pubblico e della stampa. Mentre, Rockefeller pensa ad un insulto personale quando vede il ritratto di Lenin ed ordina la cancellazione dell’intero murale.

Opere

Tra le opere principali del pittore ci sono: L’uomo controllore dell’universo, Ritratto di Diego Rivera, Epopea del popolo messicano, Walls of Fire, Homenaje a Diego Rivera, Il prezzo della libertà, Frida ed altre.

La morte

Diego Rivera decede a Città del Messico il 24 novembre del 1957, all’età di settantuno anni.

Commenti