DIECI PICCOLI INDIANI (di cui il titolo originale è And Then There Were None) è stata una miniserie televisiva britannica realizzata nel 2015. Nel paese di produzione la miniserie è stata trasmessa in 3 puntate da 60 minuti ciascuna, mentre in Italia è stata divisa in 2 episodi da 90 minuti cadauno. In patria è andata in onda sullo storico network BBC One, da noi invece è stata resa visibile in prima visione assoluta dal canale Giallo, che l’ha trasmessa in due serate consecutive.

Pillole di serie

Scritta da Sarah Phelps e diretta da Craig Viveiros, la miniserie è basata sul famosissimo romanzo Dieci piccoli indiani di Agatha Christie, motivo per cui il genere è il più classico dei gialli di investigazione, con accentuate tinte thriller. La miniserie è stata commissionata da Ben Stephenson e Charlotte Moore per la BBC in occasione del 125º anniversario della nascita di Agatha Christie, di cui questo romanzo è considerato uno dei suoi massimi capolavori. Il romanzo originale, con il suo stratosferico record di 110 milioni di copie, è il libro giallo più venduto in assoluto, e si è piazzato all’undicesimo posto nella classifica dei best seller con più incassi della storia (terzo posto se si considera solo i romanzi). Dieci piccoli indiani è un giallo sviluppato seguendo i canoni dell’enigma della camera chiusa doppia: ossia i delitti si svolgono in un contesto circoscritto; e l’assassino quindi deve essere per forza uno del gruppo, per quanto insospettabile sia. Da questa celebre opera ne sono state tratte canzoni, fumetti, videogiochi, episodi di cartoni animati, diverse pellicole cinematografiche e vari sceneggiati televisivi.

Trama

La storia, conosciuta senz’altro ai più poiché molto fedele al romanzo della Christie, è ambientata nell’agosto del 1939. Otto individui, sconosciuti tra loro, vengono invitati per cena in una tenuta arroccata a Soldier Island, un’isola al largo della costa del Devon, dai misteriosi coniugi U.N. Owen, da loro mai conosciuti personalmente. Una volta giunti sul posto vengono accolti da due domestici appena assunti (neanche loro conoscono ancora i padroni di casa), Thomas e Ethel Rogers, ma i comiugi Owen sono misteriosamente assenti. Mentre gli ospiti iniziano la cena (come da disposizione data ai maggiordomi) e fanno la propria conoscenza, una voce registrata proveniente da un grammofono accusa ciascuno dei presenti (domestici inclusi) di aver commesso un omicidio. Tutti increduli e sbalorditi, gli ospiti dovranno cercare di capire rapidamente cosa accade attorno a loro mentre iniziano a morire ad uno ad uno per mano di un killer/giustiziere misterioso…

Accoglienza

Questa miniserie, una dei tanti adattamenti del celebre romanzo fatti nel corso del tempo tra cinema e televisione, si è ben distinta per la fedeltà all’opera originale. Inoltre è stata molto ben recitata, anche grazie all’ottima scelta del cast. Le ambientazioni hanno facilitato la riuscita del prodotto poiché decisamente suggestive, la tensione e l’ansia crescente dei personaggi protagonisti erano ben percettibili, immergendo lo spettatore in una situazione di profondo mistero in cui capire chi realmente fosse l’omicida si è rivelata davvero una brutta gatta da pelare.

Il cast

La scelta del cast è stata particolarmente azzeccata, inserendo tra i protagonisti attori di rilievo familiari al pubblico. I “dieci piccoli indiani” sono stati interpretati da: Maeve Dermody (Vera Claythorne), Aidan Turner (Philip Lombard), Charles Dance (giudice Lawrence Wargrave), Burn Gorman (William Blore), Toby Stephens (dottor Edward Armstrong), Sam Neill (generale John MacArthur), Miranda Richardson (Emily Brent), Douglas Booth (Anthony Marston), Anna Maxwell Martin (Ethel Rogers) e Noah Taylor (Thomas Rogers). Tra gli attori interpreti dei personaggi secondari ci sono: Rob Heaps (Hugo), Catherine Bailey (Olivia), Harley Gallacher (Cyril) e Daisy Waterstone (Beatrice).

Condividi e seguici nei social
error

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here