Diciannovenne aggredito da tre ragazzi e finisce in ospedale

0
245
Diciannovenne aggredito

Ancora violenza in centro, diciannovenne aggredito da tre ragazzi finisce in ospedale. L’episodio poco prima della mezzanotte in via Maqueda, all’altezza di via Scarlatti.

Il diciannovenne aggredito è stato soccorso prima da un militare e poi portato con un’ambulanza al Civico. Oltre a una ferita alla nuca ha riportato un lieve trauma cranico giudicato guaribile in 7 giorni. Indagano i carabinieri. È stato colpito alla nuca con un oggetto contundente, forse una bottiglia di vetro, ed è stramazzato a terra mentre i suoi aggressori fuggivano a piedi.

Nuovo episodio di violenza ieri sera in via Maqueda, all’angolo con via Scarlatti, dove un ragazzo di 19 anni, A.P., è stato soccorso prima da un militare dell’esercito e poi dei sanitari del 118 che lo hanno portato in ospedale per accertamenti. Secondo una prima ricostruzione il ragazzo si trovava insieme ad un paio di amici con i quali stava facendo un giro in centro.

Coppia gay insultata e aggredita da una baby gang a Palermo

Operazione “MIRÒ”: Polizia di Palermo ha eseguiti 30 arresti

Il diciannovenne sarebbe entrato in contatto con altri tre giovani e in pochi secondi, per ragioni ancora da chiarire, è scattata l’aggressione. Lo avrebbero quindi accerchiato è colpito alla nuca provocandogli una ferita e, come poi accertato attraverso una Tac, un lieve trauma cranico.

Prima dell’arrivo delle pattuglie dei carabinieri, un militare dell’esercito ha soccorso la vittima evitando – racconta un testimone – che la sua lingua potesse farlo soffocare. Poi l’intervento dei carabinieri e dei sanitari del 118 che hanno trasportato il ferito al Civico. La Tac ha evidenziato un lieve trauma cranico e il diciannovenne è stato dimesso con una prognosi di 7 giorni. Indagano i carabinieri.