Due giorni fa, il 10 Novembre, la storica thrash metal band tedesca Destruction, uno dei tre

Una serie di comunicati, ognuna delle parti chiamata in causa che spiegava le sue ragioni, un membro della crew dei Destruction che pubblica uno sconveniente post anti-italiano su un social network
Destruction

nomi cardine della scena teutonica insieme a Kreator e Sodom, ha pubblicato “Thrash

Anthems II”, una raccolta di vecchi brani riregistrati. Vi proponiamo la tracklist e l’artwork (realizzato all’artista ungherese Gyula, che ha già realizzato copertine per Annihilator, Stratovarius, Grave digger e Tankard, tra gli altri):
01. Confused Mind
02. Black Mass
03. Frontbeast
04. Dissatisfied Existence
05. United By Hatred
06. The Ritual
07. Black Death
08. The Antichrist
09. Confound Games
10. Ripping You Off Blind
11. Satan’s Vengeance
Bonus Track:
12. Holiday in Cambodia (DEAD KENNEDYS Cover)

[su_youtube url=”https://www.youtube.com/watch?v=PE3xsvsKHbU” width=”480″ height=”500″]https://www.youtube.com/watch?v=Mx0xCI1jaUM[/su_youtube]

La raccolta è stata pubblicata dal colosso, anch’esso tedesco, Nuclear Blast Records.
I Destruction hanno anche reso disponibile su Youtube il video della nuova edizione di “United by Hatred”, track che compariva nel loro secondo album, “Eternal devastation”, uscito nel 1986. Inoltre, è sulla rete anche un gustoso trailer/medley, con spezzoni di diverse canzoni, la stessa “United by hatred”, “Black mass”, “Confund games” e “Black death”, a fare da sottofondo a vecchie fotografie che si alternano nel video.

Per i Destruction una release del genere non costituisce una novità assoluta. Già nel 2007, infatti, diedero alle stampe “Thrash anthems”, ed anche in quel caso si trattava di una raccolta

Destruction
Destruction

di vecchi classici registrati nuovamente per l’occasione.

L’ultimo pezzo di quel disco era la mitica “Curse the gods”, uno dei pezzi più rappresentativi e famosi dei Destruction. Ricordiamo in conclusione che all’inizio di quest’anno c’è stata una lunga polemica tra la band ed i fans italiani, dopo che il trio tedesco ha annullato all’ultimo momento il concerto a Foggia, ritenendo che non ci fossero le condizioni per suonare, ed ha minacciato più volte di fare lo stesso anche per la data fiorentina (anche se poi lo show del Cycle ha avuto effettivamente luogo).

Una serie di comunicati, ognuna delle parti chiamata in causa che spiegava le sue ragioni, un membro della crew dei Destruction che pubblica uno sconveniente post anti-italiano su un social network, e diversi fans che ancora oggi, a distanza di mesi sono arrabbiati e risentiti.

[su_youtube url=”https://www.youtube.com/watch?v=PE3xsvsKHbU” width=”480″ height=”500″]https://www.youtube.com/watch?v=Mx0xCI1jaUM[/su_youtube]

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here