Delegazione Difesa USA a Taiwan attira l’ira della Cina

0
490
Delegazione difesa USA

La delegazione della Difesa USA è arrivata a Taipei. Tra i timori che l’invasione russa dell’Ucraina possa innescare le ambizioni geopolitiche della Cina per l’isola. Attirando una dura risposta da Pechino.

Delegazione difesa Usa a Taiwan: perchè?

Joe Biden presidente degli Stati ha inviato una delegazione di ex capi della Difesa americana in visita a Taiwan. Nel bel mezzo dell’invasione russa dell’Ucraina. Dimostrando che le relazioni tra Taiwan e gli Stati Uniti sono “solide come una roccia“. La visita di martedì, guidata dall’ex presidente del Joint Chiefs of Staff, Mike Mullen, arriva in un momento in cui Taiwan ha intensificato il suo livello di allerta. Perchè diffidente nei confronti della Cina. Che teme approfitti di un mondo distratto per muoversi contro di essa. Tuttavia il premier taiwanese Su Tseng-changha ha affermato che si unirà ai “Paesi democratici ” nel sanzionare la Russia. Sebbene il suo commercio con il Paese sia minimo. È un importante produttore di semiconduttori. Tra l’altro ha dichiarato che le società di chip stanno rispettando i controlli sulle esportazioni in Russia.

La reazione di Pechino

Ma la visita della delegazione ha suscitato una forte reazione da parte di Pechino. Con il portavoce del ministero degli Esteri cinese Wang Wenbin, che in conferenza stampa, ha esortato gli Stati Uniti a interrompere qualsiasi forma di contatto ufficiale con Taiwan. E poi ha aggiunto che dovrebbero “gestire le questioni relative a Taiwan con prudenza“. Per evitare di compromettere seriamente le relazioni Cina-USA. Nonché la pace e la stabilità nello Stretto di Taiwan. Inoltre ha affermato che la determinazione del popolo cinese a difendere la sovranità e l’integrità territoriale della Cina è irremovibile. E le azioni statunitensi su Taiwan sono “vane“. Wang ha respinto la visita, dicendo che era “inutile che gli Stati Uniti mandassero qualcuno a dimostrare il loro cosiddetto sostegno a Taiwan”. La Cina attualmente rivendica l’isola democraticamente governata come parte del proprio territorio. E ha promesso di portarla sotto il controllo cinese.


Leggi anche – Guerra in Ucraina: Taiwan ora teme ripercussioni dalla Cina


Sberbank: banca russa fallita. Scatta lo spezzatino per filiali