P.A. In arrivo il Decreto “Concretezza”

0
670
Identificazion biometrica

Il Consiglio dei Ministri ha approvato il DDL “Concretezza” della Ministra della Pubblica Amministrazione Giulia Bongiorno

Il testo approvato il 13 settembre,  non vuole essere un’azione punitiva, sottolinea la Ministra, ma vuol dare concretezza e tutela ai dipendenti che lavorano e che sono la maggioranza.

La novità è prevista nell’articolo 2 del Ddl: l’introduzione di “misure per contrastare l’assenteismo dei dipendenti pubblici, attraverso l’utilizzo generalizzato di sistemi di identificazione biometrica e di videosorveglianza per rilevare presenze e il rispetto dell’orario di lavoro”.

“Nel caso di specie ci siamo orientati tramite l’impronta digitale”, ha precisato la Bongiorno.

Sarà introdotto anche il c.d. “Nucleo per la concretezza” presso il Dipartimento della funzione pubblica ed avrà il compito, in collaborazione con l’Ispettorato della funzione pubblica di svolgere sopralluoghi e visite presso le singole amministrazioni. Al termine del sopralluogo dovrà quindi proporre eventuali misure correttive e migliorative e i relativi tempi di realizzazione.

Ci sarà anche il  “piano triennale efficienza”, atto a dare indicazioni per migliorare l’efficienza del sistema pubblico. I dirigenti che non saranno in grado di attuare i piani di miglioramento avranno responsabilità amministrative dirette e le amministrazioni saranno inserite in una black list.

 

Assunzioni nella P.A. per il triennio 2019-2021

Si darà seguito  “alla scia delle assunzioni nella Pa” per un “numero pari all’80% di quelle previste e poi verranno fatte verifiche puntuali. Questo consentirà di avere nell’immediatezza un ricambio generazionale ma saranno assunzioni mirate”.

Le assunzioni, da completare nel corso del triennio 2019-2021, si legge nel provvedimento messo a punto dal governo, privilegeranno, in via prioritaria, figure professionali con elevate competenze in materia di digitalizzazione, di razionalizzazione e semplificazione dei processi amministrativi, di qualità dei servizi pubblici, di gestione dei fondi strutturali (e della capacità di investimento, di contrattualistica pubblica e di controllo di gestione e attività ispettiva. Saranno realizzate “mediante scorrimento delle graduatorie, ovvero tramite apposite procedure concorsuali indette in deroga alla normativa vigente in materia di mobilità del personale e senza la necessità della preventiva autorizzazione, da svolgersi secondo procedure semplificate e più celeri”.

Interventi per la concretezza delle azioni delle pubbliche amministrazioni e la prevenzione dell’assenteismo (disegno di legge – esame preliminare)

Il Consiglio dei Ministri, su proposta del Ministro per la pubblica amministrazione Giulia Bongiorno, ha approvato, in esame preliminare, un disegno di legge che introduce interventi per la concretezza delle azioni delle pubbliche amministrazioni e la prevenzione dell’assenteismo.

Il testo ha l’obiettivo di individuare soluzioni per garantire l’efficienza della pubblica amministrazione, il miglioramento dell’organizzazione amministrativa e l’incremento della qualità dei servizi forniti.

In particolare, si prevede l’istituzione, presso il Dipartimento della funzione pubblica, del “Nucleo delle azioni concrete di miglioramento dell’efficienza amministrativa”, con il compito di procedere alle rilevazioni dello stato e delle modalità di attuazione delle disposizioni in materia di funzionamento delle P.A. e della individuazione di eventuali misure correttive.

Nell’ottica dell’incremento della efficienza e della riduzione dei tempi di accesso al pubblico impiego, si prevedono, inoltre, assunzioni di personale a tempo indeterminato da parte delle amministrazioni dello Stato, delle agenzie e degli enti pubblici non economici, per una spesa pari al 100 per cento di quella relativa al personale di ruolo cessato nell’anno precedente.

Il testo approvato in via preliminare, verrà trasmesso per il previsto parere al Garante per la protezione dei dati personali e alla Conferenza unificata.

Il Comunicato stampa:

 

 

 

 

Commenti