Décollages di icone dello spettacolo a ART&CO

A Parma le opere dell'artista Antonio Longo riunite anche in una monografia

0
247
décollages
Dal 23 ottobre Antonio Longo in mostra a Parma

La galleria d’arte ART&CO di Parma presenta i décollages su tela dell’artista Antonio Longo. La mostra sarà inaugurata il 23 ottobre dalle 18.30.


Andy Warhol, nasceva oggi il padre della Pop art


Cosa rappresentano i décollages di Antonio Longo?

L’esposizione, visitabile fino al 20 novembre, ospita oltre venti opere tra le più rappresentative dell’artista cuneese. Il maestro Longo è celebre per i suoi décollages su tela, i cui soggetti sono personaggi iconici che hanno lasciato un segno indelebile nell’immaginario collettivo. Immortala anche indimenticabili volti del mondo cinematografico e fumettistico. Nato a Torino nel 1960 Antonio crea da vent’anni i suoi lavori su legno e tela. Ha esposto le sue opere in mostre a Cuneo, Torino, Milano, Viareggio, Perugia, Verona e Lecce. All’estero si è fatto conoscere a Mosca, Istanbul, Kiev, Praga, Sochi, Berlino, Cannes, Varsavia e Monaco.

La monografia di Antonio Longo

Durante la serata sarà presentato il libro d’arte di Antonio Longo, a cura di Alice Pezzali e Serena Baccaglini. Un’edizione di Silvana Editoriale che contiene una vasta selezione dell’ultima produzione dell’artista. ART&CO e i galleristi Simone Viola e Tiziano Giurin hanno visto il talento del creativo dalle mille sfaccettature. Un maestro capace di celebrare innumerevoli icone pop contemporanee che giunge a Parma per mostrare gli aspetti più affascinanti della sua produzione. Il décollage è la tecnica artistica che consiste nel procedimento opposto al collage. Quindi, invece di aggiungere degli elementi all’opera, si parte da un oggetto artistico dal quale staccare delle parti. Peri risultati ottenuti, Longo è considerato il successore di Mimmo Rotella, precursore delle composizioni artistiche composte da manifesti strappati.

Il décollages di personaggi famosi

Il libro d’arte dell’artista descrive l’approccio creativo dell’artista. ”Antonio Longo ruba i personaggi e i volti delle proprie opere alla cultura pop. Poi li reinterpreta attraverso messaggi nascosti nelle sue creazioni. Nulla nelle opere di Longo è fortuito, nonostante la tecnica dello strappo abbia tradizionalmente un’impronta di casualità. Prepara personalmente gli strati che rimuoverà, sapendo sempre cosa lasciare nascosto e cosa mostrare. Un gioco di sguardi e di rimandi che trasporta lo spettatore quasi nell’intimo della persona famosa raffigurata. Non intacca mai l’immediatezza del lavoro, raccontando ogni volta una storia diversa. Si comporta come un bravo attore quando improvvisa sul palco e sbalordisce il pubblico”.

Longo all’evento “Palazzo delle arti”

L’artista sarà alla mostra inaugurale del “Palazzo delle arti” ART&CO Lecce, che aprirà le porte al pubblico l’11 dicembre. L’esposizione sarà una vera e propria celebrazione del lungo percorso della galleria stessa. Saranno esposte opere di artisti storicizzati e contemporanei che hanno arricchito le mostre organizzate in anni di fervente attività.

Immagine da cartella stampa.