Dalla colazione alla cena: perché scegliere un’alimentazione biologica

0
512
Alimentazione sana e biologica

La globalizzazione e la facilità di trasporto delle merci anche da un continente all’altro hanno portato il consumatore ad abituarsi a trovare sui banchi del supermercato qualsiasi prodotto, stagionale e non, in ogni periodo dell’anno e in grande quantità.

Ma cosa c’è dietro a questa disponibilità innaturale?

C’è l’utilizzo di prodotti OGM, ossia geneticamente modificati, ci sono pesticidi e fertilizzanti chimici che contaminano non solo il cibo, ma anche l’acqua, ci sono grandi quantità di emissioni in atmosfera dovute al loro trasporto.

Comprare biologico, al contrario, rispetta la natura, il suo ciclo naturale e preserva la biodiversità: https://sorgentenatura.it/mc/alimentazione-biologica-sana-e-naturale.

Bio è meglio

L’Università Federico II di Napoli ha condotto uno studio comparativo sui valori nutrizionali di alcuni prodotti biologici e non.

Ne è emerso che le carote bio presentano +15,40% di carotene, che il nostro organismo trasforma in vitamina A, rispetto a quelle convenzionali, la buccia dei pomodori pachino ha +4,50% di licopene dall’elevata capacità antiossidante, nei limoni bio è contenuto +5,20% di vitamina C, mentre nei fagioli borlotti la presenza di antociani, utili nella prevenzione di molte malattie degenerative, si attesta a +12%.

Iniziare la giornata con i prodotti bio

Per un’alimentazione sana e naturale è necessario fare attenzione ai prodotti che mangiamo fin dalla prima colazione.

La più classica delle combinazioni, latte e biscotti, può essere molto più utile e nutriente se si scelgono prodotti bio.

Il latte vaccino biologico ci mette al riparo dall’ingestione dei prodotti chimici che normalmente vengono usati nella coltivazione del foraggio che viene dato agli animali. Per chi invece non beve latte animale, per gusto, per scelta o a causa di intolleranze, c’è un’ampia scelta di bevande vegetali: riso, avena, soia, mandorla, ad esempio.

Le bevande vegetali sono tutte prive di colesterolo e ricche di acidi grassi insaturi, cosiddetti “buoni”, in grado di abbassare il livello di colesterolo “cattivo” e trigliceridi nel sangue.

I biscotti biologici sono prodotti senza l’utilizzo di zuccheri raffinati e grassi idrogenati, con farine integrali che conservano le proprietà del germe e della crusca, fonti di fibre, sali minerali e vitamine.

Biologico a pranzo e cena

Anche per i pasti principali della giornata i cibi più adatti sono i cereali integrali, fonte di carboidrati e fibre, e i legumi secchi, ricchi anche di proteine.

Accompagnare i pasti con frutta e verdura biologiche e di stagione aiuta a reintegrare il livello di vitamine e sali minerali.

I cibi per uno spuntino salutare

Le gallette di mais o di riso integrale, accompagnate da marmellata o miele bio, sono una perfetta base per una merenda salutare e leggera.

I succhi di frutta bio, preparati senza l’aggiunta di zuccheri raffinati, coloranti e conservanti artificiali, rappresentano un buon alleato durante la giornata, soprattutto nella stagione calda, per reintegrare liquidi, vitamine e sali minerali. Sul mercato sono presenti anche varianti composte da un mix di frutta e verdure come carota, sedano o cetriolo dagli effetti diuretici e purificanti.

Consumare frutta secca, come noci o mandorle, fuori dai pasti, ad esempio a metà mattina, aiuta a calmare la fame e apporta all’organismo acidi grassi, fibre e proteine.

Annunci

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here