Dal 12 novembre Cremona avrà un Museo Diocesano

0
659
museo diocesano cremona

Sabato 13 novembre, giorno della festa del patrono sant’Omobono, aprirà il nuovo Museo Diocesano di Cremona. La presentazione del nuovo ente si terrà venerdì 12 novembre nella Cattedrale e sarà trasmessa in diretta via streaming. La presentazione di venerdì 12 novembre si terrà nella Cattedrale e sarà presieduta dall’arcivescovo di Milano Mario Delpini, alla presenza del vescovo di Cremona Antonio Napolioni, dell’emerito Dante Lafranconi e del Capitolo della Cattedrale. La diretta dell’evento sarà trasmessa via streaming.

Il Museo Diocesano di Cremona

La sinergia tra Diocesi di Cremona e la Fondazione Arvedi Buschini ha permesso la realizzazione del museo, che sorge all’interno del Palazzo Vescovile grazie alla collaborazione tra la Diocesi di Cremona e la Fondazione Arvedi Buschini. La missione del museo è raccontare, attraversole opere d’arte, la storia della Diocesi di Cremona dalle origini a oggi.

La sede

Il museo sorge nel seminterrato del Palazzo Vescovile, a pochi passi dalla Cattedrale e dal Torrazzo. L’architettura storica e il design contemporaneo interno dell’edificio hanno permesso il recupero degli spazi. Il museo, con oltre 1.400 metri quadrati, occupa degli spazi rimasti a lungo inutilizzati.

La struttura

Gli ambienti su cui si articola il nuovo Museo Diocesano di Cremona erano precedentemente delle sale di servizio. La riadattazione è stata possibile grazie al lavoro di progettazione, a cura dell’architetto Giorgio Palù dello studio Arkpabi, lo stesso che ha realizzato l’Auditorium del Museo del Violino di Cremona e per il quale aveva vinto il Compasso d’oro ADI nel 2015. I lavori di ristrutturazione, finanziati della Fondazione Arvedi Buschini, sono stati eseguiti dall’impresa Immobiliare Raffaella, in accordo con la Soprintendenza competente di Cremona, Lodi e Mantova. Insieme alla Cattedrale, al Battistero e al Museo Verticale del Torrazzo, il Museo Diocesano era il tassello mancante per completare quello che la diocesi ha definito un “Parco Culturale Ecclesiale”.

Le opere esposte

ll Museo Diocesano di Cremona accoglierà oltre 120 opere d’arte sacra provenienti dalla Cattedrale e da numerose parrocchie del territorio. L’intero spazio museale sarà articolato in 12 sale, secondo un criterio non cronologico, ma tematico. Saranno questi gli argomenti trattati: le origini della Chiesa cremonese, l’iconografia di Maria in relazione ai santuari del circondario, i crocifissi, i santi intercessori, la sala del Tesoro dei Visconti di Pizzighettone, la sala della Tavola di Sant’Agata. Il museo include anche la collezione di arte sacra del cavalier Giovanni Arvedi e della moglie Luciana Buschinio.

Museo Diocesano gratuito anche domenica 14 novembre

Il giorno dell’inaugurazione le visite al museo hanno già registrato il tutto esaurito. Per questo motivo la Diocesi ha deciso di estendere l’ingresso gratuito anche il giorno successivo, domenica, in occasione della festa del Torrone. Le prenotazioni vanno fatte sul sito internet www.museidiocesicremona.it/museodiocesano o telefonando al 328/8886784 (dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 18).


Tre motivi per innamorarsi di Cremona