Cyclette ellittica: bike speciale per allenamento speciale

0
281

La cyclette ellittica potrebbe essere l’attrezzo per il fitness casalingo che sta cercando chi vuole programmare il proprio allenamento da casa. Negli ultimi anni ha ottenuto un notevole successo sia nell’homefitness che nelle palestre, per i suoi diversi vantaggi e per il fatto che si adatti un po’ a tutti i tipi di utilizzatori.

Come è fatta una cyclette ellittica: le caratteristiche

È uno speciale attrezzo per il fitness, simile alla cyclette per il suo funzionamento a volano, ma con delle differenze sostanziali: al contrario della cyclette, l’ellittica non ha una seduta ma delle pedane su cui appoggiare i piedi per pedalare in posizione eretta e, al posto del manubrio, ha due lunghe maniglie mobili, meccanicamente collegate ai pedali, da afferrare con le mani. Grazie al suo particolare funzionamento, permette di ricreare un movimento simile a quello che si farebbe nello sci di fondo, con il vantaggio di coinvolgere così vari gruppi muscolari.

Sia online su https://cyclettemigliori.it/ellittica/ che in negozio c’è solo l’imbarazzo della scelta; sarà facile trovare il modello che più si adatta al proprio budget in base alle caratteristiche sopra elencate.

Le sue caratteristiche principali sono:

·       una solida struttura, con una base stabile che fa da contrappeso equilibrando il peso dell’utilizzatore. Solitamente, ha delle piccole ruote per essere spostata più agilmente. La parte bassa presenta i pedali e la parte alta le leve che fanno da manubrio;

·       il volano, un peso in metallo a forma di disco che stabilizza la pedalata, e può essere anteriore o posteriore;

·       la resistenza, ovvero la possibilità di regolare lo sforzo durante l’allenamento in base al tipo di stimolo allenante desiderato. Attualmente, la maggior parte di cyclette ellittiche ha una resistenza magnetica;

·       una consolle di comando attraverso cui regolare l’intensità dell’esercizio; si possono monitorare parametri come durata e difficoltà, mentre alcuni modelli montano anche un cardiofrequenzimetro per registrare il battito cardiaco e prevedono dei programmi di allenamento preimpostati.

Come funziona la cyclette ellittica

Il suo funzionamento è abbastanza semplice: per iniziare ad utilizzare la cyclette ellittica, si devono impostare i dati richiesti nella consolle, come i parametri personali, la difficoltà, il tempo o la distanza che si vuole simulare nell’esercizio. In alternativa, si può scegliere uno dei programmi preimpostati.

Fatto ciò, è sufficiente posizionarsi in piedi sulle pedane, tenendo saldamente i manubri con le mani e iniziare a muovere simultaneamente braccia e gambe, portandole in avanti e all’indietro, in modo alternato. Il meccanismo di pedalata è semplice e intuitivo e, dopo pochi istanti, il movimento sarà fluido e armonico.

Così come in palestra, anche tra le mura domestiche bisogna usare qualche cautela: è importante non esagerare nelle prime sessioni e iniziare con un allenamento leggero per intensità e durata: in seguito, si può passare gradualmente a un livello superiore nelle sedute via via successive. Va mantenuta una postura eretta, senza inclinare il busto troppo in avanti, cercando di mantenere un’andatura uniforme, senza bruschi rallentamenti o repentini scatti in avanti.

Come scegliere una cyclette ellittica

Le cyclette ellittiche si suddividono in base a vari fattori che possono incidere nella preferenza di un modello rispetto a un altro. Ecco i principali:

·       Cyclette a volano posteriore o anteriore: i modelli a volano posteriore hanno una meccanica più semplice, occupano meno spazio e offrono più libertà di movimento; quelli a volano anteriore hanno una falcata più lunga, maggiore spazio fra manubri e pedali e offrono un allenamento più intenso.

·       Lunghezza e ingombro: sotto il metro, è sicuramente un attrezzo poco ingombrante ma crea un movimento meno fluido, più circolare; fra 1 metro e 1,5 metri, consente un buono stimolo e la giusta fluidità senza essere troppo ingombrante; oltre il metro e 50, è più performante e stabile, consigliata a persone alte più di 180 cm.

·       Tecnologia: in commercio esistono modelli dal più semplice al più tecnologico, con plus come la regolazione dell’inclinazione, il cardiofrequenzimetro integrato che interagisce con la macchina e perfino le varie interazioni con smartphone e tablet tramite app.

Quali benefici può dare la cyclette ellittica

I benefici del tipo di lavoro armonico che la cyclette ellittica svolge sul corpo sono molteplici: grazie al movimento coordinato di gambe e braccia, la cyclette ellittica lavora in modo completo, fornendo un allenamento di fitness generale.
I risultati a cui si può puntare spaziano dal dimagrimento alla tonificazione muscolare, all’allenamento più specifico a zone.

Si può lavorare sia in modalità aerobica, stimolando metabolismo aerobico e resistenza, sia sul condizionamento muscolare; se si vuole puntare a un rafforzamento, basta impostare il livello di resistenza con i comandi della consolle.

Un’ellittica può lavorare su braccia e spalle, polpacci, cosce, glutei e molti altri muscoli, così come ci si può concentrare sulla parte bassa se si sceglie di non impugnare i manubri per le mani.
La posizione eretta permette di coinvolgere anche addominali, schiena e, in generale, i muscoli stabilizzatori.

Inoltre, risparmia anche le articolazioni dall’impatto ripetuto con il terreno che si verificherebbe con altre forme di esercizio, come la corsa. Per questo è consigliata anche a chi non è abituato a fare attività fisica regolarmente ma vuole iniziare, o alle persone in sovrappeso, che avrebbero più difficoltà ad utilizzare un tapis roulant per la sollecitazione alle ginocchia.

Commenti