Cumbre Veja non si ferma: fiumi di lava verso il mare (Video)

0
271
Cumbre Veja non si ferma

Cumbre Veja non si ferma, FIUMI DI LAVA verso il mare. Eruzione del Vulcano Cumbre Veja a La Palma prosegue da due mesi, serie di colate laviche raggiungono l’oceano.

Il vulcano Cumbre Veja non si ferma. La lava continua a fuoriuscire mentre sull’isola spagnola di La Palma negli ultimi giorni si sono registrate centinaia di scosse di terremoto, a testimonianza del fatto che l’attività vulcanica è ancora in pieno fermento. A ormai due mesi dall’inizio dell’eruzione, partita lo scorso 19 settembre, nessuno degli esperti si sbilancia in possibili previsioni su quanto terminerà l’attività in atto.

Gli scienziati ritengono che il vulcano continuerà ad eruttare per almeno un altro mese. I flussi di lava continuano a dirigersi verso l’oceano distruggendo tutto ciò che incontrano nel loro passaggio, compresi edifici e campi coltivati. Le immagini riprese dall’alto mostrano, in tutta la loro spettacolarità, i nuovi vari fronti di lava a ridosso delle scogliere.

Eruzione Cumbre Vieja: crolla parte della faccia Nord del Vulcano

Valori fuori dal norma: VULCANO potrebbe risvegliarsi? Allerta gialla

Emissione gas nocivi: C’è allarme sempre alto per quanto concerne i gas sprigionati in atmosfera. In questi 60 giorni di eruzione il vulcano avrebbe emesso una quantità di anidride solforosa (SO2) simile a quello prodotto ai 28 Paesi membri dell’Unione Europea del 2019. Le autorità locali monitorano costantemente i livelli di emissione di questo gas, al fine di valutare eventuali rischi per la popolazione. Si tratta di un gas che può provocare irritazioni agli occhi e alla pelle, ma solo quanto raggiunge concentrazioni particolarmente elevate che è raro toccare.

Oltre 7.000 persone sono state finora evacuate dalle loro case a causa della minaccia costituita dai flussi lavici, ma ricordiamo che la maggior parte dell’isola di La Palma non è stata colpita dall’eruzione e in queste zone la vita si svolge in una situazione di normalità. L’attività vulcanica prosegue ad intermittenza sia per quanto concerne le emissioni di lava e cenere, ma anche per i movimenti sismici associati. Le autorità locali non escludono possibili temporanee complicazioni per i voli da o verso La Palma, a causa delle emissioni di cenere.

Fonte: Meteo Giornale