Chi non ha mai sognato di stare sdraiato sul proprio divano, con un bel romanzo tra le mani, avvolto da un sottofondo musicale che proietti nella storia che si sta leggendo?

Adesso tutto questo è possibile, grazie al primo “romanzo sinfonico” dal titolo “Un sogno per Feo”, ideato da due trentenni salentini, Lorenzo Palumbo, editore e curatore manageriale del progetto, e Giacomo Sances, scrittore e compositore.

I due giovani hanno dato vita ad una startup culturale, “Vesepia”, una vera e propria casa editrice innovativa e hanno realizzato questo romanzo sinfonico che, nei momenti di maggiore pathos della storia, presenta sulle pagine un QRcode da scansionare tramite l’app Vesepia dai propri smartphone o tablet, la quale permetterà di ascoltare bellissime colonne sonore che accompagneranno i lettori in un mondo fantastico e misterioso, reso ancora più intenso dalle illustrazioni di Alessandro Tridici.

Il romanzo ha subito avuto un grande successo ed è stato adottato da diversi docenti delle scuole del Salento, che hanno riscontrato un incremento della lettura volontaria da parte dei ragazzi, attratti e incuriositi dall’uso delle nuove tecnologia che accompagna il libro.

Di cosa parla quello che potremmo chiamare un “film da leggere”? Racconta di un adolescente nel suo percorso di crescita, lanciando un messaggio forte e positivo: “Credi in te stesso e sfrutta le tue capacità!”.

La realizzazione dell’opera è sostenuta e promossa da “Salento X – In Beauty We Trust”, il nuovo concept project dei ragazzi di “Repubblica Salentina”, che lavorano quotidianamente con l’obiettivo di dimostrare che il territorio in cui vivono può produrre economia e posti di lavoro attraverso la “bellezza”, in questo caso dell’arte, della musica e della cultura, valorizzando i giovani talenti figli di questa terra.



Fernando Parrotto Rizzello

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here