Cucina di resistenza nel tempo sospeso: 38 ricette per combattere la noia da quarantena

0
997

Restare a casa in questo periodo è obbligatorio ma anche necessario per provare a contrastare efficacemente l’avanzata del coronavirus. È innegabile, però, che questa condizione di isolamento sta creando un bel po’ di disagio soprattutto all’umore degli italiani, i quali devono trovare il modo (quando non sono impegnati ad esempio con lo smart-working) per riempire le proprie giornate tra le mura domestiche. La giornalista Anna Prandoni non solo è riuscita a trovare una valida alternativa, ma ne ha reso anche un progetto editoriale-digitale che potrà essere d’aiuto a tante persone. Ha scritto e lanciato, infatti, il libro Cucina di resistenza nel tempo sospeso.

La giornalista specializzata in enogastronomia ha contattato l’amica e fotografa Gaia Menchicchi per proporle l’idea di realizzare un ricettario per proporre dei piatti da preparare proprio in queste settimane in cui si è costretti a stare in casa e a non uscire per rispettare le misure restrittive di tutela dal contagio da Covid-19. La proposta è stata subito accettata, e così entrambe si sono messe al lavoro per pubblicare l’instant-book in versione digitale che è disponibile su Amazon e Kobo a partire dal 29 marzo, anche se i pre-ordini sono già stati attivati.

La giornalista Anna Prandoni.

Le due autrici hanno dichiarato alla sezione Cucina del Corriere della Sera che il libro propone 38 ricette che puntano a rendere meno noiosi i pasti quotidiani. Dunque, il lettore, ricorrendo alle loro proposte, potrà portare in tavola un menù più variegato basato su piatti gustosi e, allo stesso tempo, piacevoli e facili da realizzare.

Cucina di resistenza nel tempo sospeso: i profitti in beneficenza alla Croce Rossa

Anna Prandoni – che lavora come advisory board member per l’Accademia del Panino Italiano – ha spiegato che all’inizio dell’isolamento si sentiva come «un orchestrale del Titanic», infatti le sembrava fuori luogo e irrispettoso soffermarsi a parlare di cucina e ricette. Col tempo, però, riflettendoci, si è resa conto che il suo lavoro e le sue conoscenze potevano rappresentare un valido aiuto per i connazionali che, come lei, stavano osservando il periodo di distanziamento sociale in casa. E così si è resa conto che la condivisione dei suoi esperimenti culinari avrebbe potuto dare un valido contributo in questo periodo di emergenza sanitaria.

La mia cucina: il nuovo libro di Sonia Peronaci

La cucina, infatti, può rappresentare: «Un vero e proprio balsamo per l’anima e per il corpo quando tutte le altre certezze crollano». Gaia Menchicchi, che ha lavorato come fotografa anche per Grande Cucina e La Cucina Italiana, ha dichiarato che già stava collaborando con la Prandoni ad un progetto che, però, è stato bloccato nel momento in cui è scoppiata l’epidemia da Covid-19. Ha rivelato che, nel momento in cui entrambe hanno avuto l’intuizione del ricettario, si sono gettate a capofitto nel lavorare a fondo a quest’idea anche e soprattutto per combattere la noia della quotidianità.

Nel libro c’è anche la ricetta della pizza fatta in casa.

Il libro contiene 38 ricette, le cui foto sono state scattate con iPhone 11 Pro. Queste danno la possibilità di sfruttare tutto ciò che si ha in casa, anche e soprattutto per evitare di andare tutti i giorni a fare la spesa. Inoltre, c’è anche la spiegazione per preparare dei grandi classici tornati di moda in queste settimane di quarantena, come la pizza fatta in casa oppure gli stuzzichini per l’aperitivo. Inoltre è possibile trovare dei validi consigli per spendere al supermercato in modo intelligente. Infine, un’importante raccomandazione che non bisogna mai dimenticare: «Prima di iniziare ogni ricetta, lavatevi bene le mani». I proventi delle vendite verranno devoluti alla Croce Rossa.