Cuba: Sì a matrimoni e adozioni gay

0
282
Cuba: Sì a matrimoni e adozioni gay

Cuba dice Sì ai matrimoni e adozioni per le coppie omosessuali. Il 67% dei cubani si è infatti espresso a favore del referendum sulla riforma del Codice della Famiglia. Il presidente cubano Miguel Diaz-Canel si è detto molto soddisfatto dell’esito.  

Cuba dice Sì ai matrimoni gay

A Cuba è in atto una rivoluzione sulla famiglia. Con quasi il 67% dei voti favorevoli, i cubani hanno detto Sì al referendum sulla riforma del Codice della Famiglia. Il nuovo Codice, che andrà a sostituire il precedente del 1975, introduce il matrimonio tra persone dello stesso sesso e le adizioni per coppie omosessuali. Introduce anche nuove norme per la maternità surrogata e nuove norme per il contrasto alla violenza di genere e il divieto del matrimonio infantile.

Il presidente cubano, Miguel Diaz-Canel, si è congratulato per l’esito del referendum. Attraverso un video trasmesso dal suo profilo Twitter, il presidente ha descritto il successo del Sì alla norma giuridica come “una vittoria per Cuba, per il popolo cubano, per l’affetto, per l’amore, che è stata anche una vittoria per la partecipazione democratica costruzione socialista”. Diaz-Canel ha espresso la sua soddisfazione per l’alto livello di partecipazione raggiunto al referendum, “nonostante la difficile situazione economica ed energetica, i movimenti migratori e le comprensibili discrepanze con i postulati del codice che hanno fatto parte di questo processo”. 


Leggi anche: Cuba: nuove sanzioni statunitensi in arrivo